menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Volley, nel fine settimana le Finali Coppa Italia Frecciarossa all'Rds Stadium

Nel week end verranno assegnati due trofei femminili: la 43^ Coppa Italia di Serie A1 e la 24^ Coppa Italia di Serie A2

Sono state presentate nella mattinata di oggi, in video conferenza, le Finali Coppa Italia Frecciarossa, la manifestazione organizzata da Lega Pallavolo Serie A Femminile e Master Group Sport che si terrà sabato 13 e domenica 14 marzo all'RDS Stadium di Rimini e che assegnerà la 43^ Coppa Italia di Serie A1 e la 24^ Coppa Italia di Serie A2. Lo studio di #LVFVolley24, ricavato all'interno del palazzetto riminese e dal quale si irradieranno 72 ore di contenuti esclusivi fino alla chiusura dell'evento, ha accolto virtualmente istituzioni, dirigenti, giornalisti, atlete e allenatori. 

"E’ con grande piacere che ospitiamo le Finali della Coppa Italia femminile di pallavolo a Rimini, nel cuore della Riviera Romagnola, nota nel mondo per la sua ospitalità e la sua accoglienza - il saluto introduttivo di Giammaria Manghi, Capo della Segreteria Politica della Presidenza Regione Emilia Romagna -. Dopo le Finali della Coppa Italia maschile che si sono svolte a gennaio a Casalecchio di Reno, ritorna dunque in Emilia-Romagna il grande volley, tra le discipline protagoniste di un calendario particolarmente ricco e di qualità, con oltre 40 appuntamenti di rilievo nazionale e internazionale che si stanno svolgendo nel corso del 2021 nella nostra regione. E’ la conferma dell’attrattività di un territorio, forte di una grande capacità organizzativa e ricettiva. Anche in quest’anno così difficile in cui al primo posto c’è l’impegno a garantire la tutela della salute - sottolinea Giammaria Manghi, capo della segreteria politica della Presidenza della Regione -. Per questa Regione che ha scelto di puntare sul sport come strumento di promozione territoriale, di crescita e di sviluppo, un grande risultato che ci motiva a lavorare ulteriormente per nuovi traguardi. Sostenendo contemporaneamente anche lo  sport di base e continuando nell’azione che abbiamo avviato per innovare e qualificare sempre più i nostri impianti. A tutti gli atleti e agli staff il nostro benvenuto in Emilia-Romagna".

"Abbiamo ancora negli occhi la splendida manifestazione di qualche anno fa, con l'RDS Stadium completamente esaurito e vibrazioni che oggi purtroppo non potremo vivere - afferma Gianluca Brasini, Assessore allo Sport del Comune di Rimini -. Da buoni romagnoli, nella difficoltà vogliamo dare un segnale forte di continuità e con la Sport Commission della Regione abbiamo cercato e tuttora cerchiamo di intercettare il maggior numero di eventi di grande impatto mediatico, come saranno le Finali di Coppa Italia. Non posso che augurarmi che lo sport, sia quello di altissimo livello che quello di base, possa presto riprendere nella sua normalità. Abbiamo bisogno tutti di ripartire, in sicurezza, ma il prima possibile".  

"Innanzitutto ringrazio il Comune di Rimini per l'ospitalità e per il supporto quotidiano nell'organizzazione di un evento per nulla semplice - esordisce Antonio Santa Maria, Direttore Generale di Master Group Sport -. Tutte le recenti finali di Coppa Italia sono state teatro di sperimentazioni e innovazioni tecnologiche in tema di entertainment, mentre quest'anno la mancanza del pubblico ci ha indotto a pensare a un evento diverso, con un  'make up' del palazzetto che avesse un effetto particolare dal punto di vista televisivo. Ci tengo a sottolineare che al centro dell'evento ci saranno la sicurezza e l'incolumità per atlete e addetti ai lavori: l'organizzazione rispetta pienamente i protocolli e le norme vigenti. In queste sede, solitamente, si pone un ringraziamento generico agli sponsor. Oggi, però, vorrei annunciare con particolare soddisfazione la partnership con Frecciarossa, che è già sponsor del Campionato e sarà al nostro fianco qui a Rimini con la titolazione delle Finali di Coppa Italia. Un segnale indubbiamente importante in un momento storico come questo. Oltre a Frecciarossa, siamo orgogliosi di essere supportati da grande aziende che valorizzino il nostro prodotto, come Maschio, Beretta, Orogel, Mapei, Vivaticket, oltre ai media partner Gazzetta dello Sport e Rai Sport". 

“Unire il mondo dello sport al Frecciarossa - ha dichiarato Paolo Attanasio, Direttore Lunga Percorrenza di Trenitalia - è per Trenitalia motivo di orgoglio e soddisfazione. In particolare, dal 2019 siamo accanto al volley rosa con una partnership che conferma il nostro impegno come vettore della pallavolo femminile italiana e dello sport in generale. Le 'Finali Coppa Italia Frecciarossa' sono un altro esempio di come lo sport italiano può essere unito a un’eccellenza del nostro Paese: il Frecciarossa".

"Innanzitutto vorrei portare a tutti voi i saluti del Presidente Mauro Fabris - interviene Giuseppe Pirola, Vice Presidente della Lega Pallavolo Serie A Femminile -. Per me è un onore 'battezzare' le Finali Coppa Italia Frecciarossa. Ringrazio la Regione Emilia Romagna, il Comune di Rimini e Master Group Sport, che pur in un momento di difficoltà ci garantisce un evento di altissimo livello. In questa occasione mi permetto di rivolgere un pensiero al nostro movimento di vertice, che quest'anno ha dovuto fare molti sacrifici - mi riferisco sia alle Società che alle atlete - e affrontare una crisi senza precedenti. Stiamo lavorando con massimo impegno per giungere alla fine della stagione e per offrire grande spettacolo nonostante l'assenza di pubblico. Saremo al fianco dei tifosi e degli appassionati con tre giorni di diretta su #LVFVolley24, perché possano vivere la manifestazione a 360 gradi". 

Quindi il saluto di Silvano Brusori, presidente del Comitato Regionale FIPAV Emilia Romagna: "Vorrei esprimere la mia personale felicità nell'ospitare manifestazioni di questo prestigio nella mia Regione. C'e certamente il dispiacere della mancanza del pubblico e in particolare quello del mancato coinvolgimento delle Società di base e delle scuole. Questi eventi sono grandi momenti di promozione e sostegno per la nostra disciplina, lo vivremo tutti in televisione". 

Ospite della conferenza stampa anche Lara Lugli, la pallavolista che nell'ultima settimana è stata protagonista di un caso mediatico che ha riportato a galla la questione delle tutele a favore delle atlete donne e del diritto alla maternità: "Non mi aspettavo che la mia storia destasse un tale clamore a livello nazionale e internazionale - le sue parole -. Si è scoperchiato il vaso di Pandora ed è giunto il momento di fare qualcosa per colmare questa lacuna. Sono contenta di aver ricevuto il supporto di atleti, Società, associazioni, perché spesso quando si entra in battaglia non si sa chi si avrà al proprio fianco. Far valere i propri diritti nei campionati dilettantistici è spesso assai complicato, ancor più per noi donne. Mi auguro che la mia vicenda possa portare a una svolta e a garanzie per tutte le atlete".  Successivamente, ampio spazio per i principali protagonisti delle Finali di Coppa Italia Frecciarossa, ovvero giocatrici e allenatori delle sei squadre che si contenderanno i due trofei.

La prima semifinale di A1, sabato alle ore 18.00, vedrà di fronte la detentrice del titolo Imoco Volley Conegliano e la Saugella Monza. "E' una Coppa Italia che sta riservandoci avversarie di altissimo livello e partite veramente difficili - spiega Daniele Santarelli, coach delle pantere -: prima il quarto di finale con Busto che come sapevamo ci ha riservato una grande battaglia, adesso affrontiamo in semifinale Monza, una squadra equilibrata e costruita con molta intelligenza. Loro stanno facendo una grande stagione, dimostrandosi un team veramente solido capace in questa stagione di fare bene negli scontri diretti con le altre 'big'. A Rimini saranno tutte partite di alto livello, ci sarà da combattere su ogni palla e chi vorrà portarsi a casa questa Coppa dovrà davvero sudarsela perché le squadre in lizza sono in grande condizione e tutti sono qui per vincere. Noi stiamo bene, la squadra sarà al completo e daremo il massimo per giocare come sappiamo". "Siamo molto orgogliosi di poter partecipare alla Final Four di Coppa Italia, perché il quarto di finale contro Scandicci era tutt'altro che scontato in partenza - replica Marco Gaspari, coach della Saugella -. Abbiamo battuto un roster di grande qualità e siamo molto felici di poterci confrontare ora in semifinale con Conegliano. Loro sono tra le più forti squadre degli ultimi anni in assoluto. Le cosa da fare quindi saranno le stesse di sempre: battere bene, spostare la palleggiatrice dal centro rete aggiungendoci un po' di scioltezza nel gioco. Hanno firmato non so quante vittorie consecutive, tra Italia ed Europa, ma resta il fatto che sono una squadra dotata di giocatori umani. Noi dovremo portarle a commettere qualche errore in più ed essere sfrontati in tutti i reparti. Sarà importante tenere alto l'entusiasmo, anche se loro dovessero avere qualche fase più positiva, provando a fargli, perché no, uno sgambetto".

La seconda semifinale, sabato alle 20.30, opporrà Igor Gorgonzola Novara e Reale Mutua Fenera Chieri. "Con Firenze è stata una bella battaglia, come ci aspettavamo visto che si trattava di una partita secca - il commento di Cristina Chirichella, capitana delle azzurre -. Il nostro merito è stato quello di non aver mollato nel primo set e poi aver espresso al meglio il nostro gioco. Con Chieri sarà una gara altrettanto difficile, le nostre avversarie sono arrivate con grande merito alla Final Four e servirà una grandissima prestazione per ottenere la qualificazione alla finale di domenica". Lieta sorpresa delle Finali è il team di Giulio Cesare Bregoli: "Sono certa che sarà una partita molto combattuta - afferma Elena Perinelli, capitana delle biancoblù che non potrà essere in campo a causa del recente infortunio al ginocchio destro -. Noi siamo cresciute tanto negli ultimi mesi e abbiamo fatto un ottimo percorso. Dobbiamo considerare questa Final Four come una ciliegina sulla torta di una stagione già positiva, così da affrontarla a mente libera e con grande entusiasmo". 

Prima della finalissima di domenica, si disputerà la finale della Coppa Italia di Serie A2 tra CBF Balducci HR Macerata e LPM BAM Mondovì. Le marchigiane hanno ottenuto l'accesso all'ultimo atto della competizione senza disputare la semifinale, a causa della rinuncia da parte della Megabox Vallefoglia, colpita nelle ultime ore da casi di positività al Covid-19. "Non è la stessa cosa arrivare a una finale senza essercela guadagnata sul campo - spiega Ilenia Peretti, capitana della CBF Balducci, esprimendo solidarietà per le colleghe -. Il derby sarebbe stato un confronto equilibrato e spettacolare. Ci dispiace molto per loro, ma ovviamente in questa fase storica la sicurezza e la salute sono le cose che più contano. In ogni caso per noi è un risultato straordinario e faremo di tutto per conquistare il trofeo". "Cercheremo anche noi di preparare la finale nel poco tempo che ci resta prima di scendere in campo - aggiunge Alessia Midriano, capitana della LPM BAM -. Vogliamo conquistare la Coppa, che è un traguardo molto importante per la Società, anche per i nostri fantastici tifosi che purtroppo non potranno essere con noi". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rimini sotterranea tra misteri e curiosità

Attualità

Simona Ventura fa tappa anche in un famoso locale della Valmarecchia

Attualità

Ciak in Romagna, avanti con i casting per il film "Le proprietà dei metalli"

Auto e moto

Cambio gomme: scatta l'obbligo di montare le estive


Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Speciale

    In fila alla cassa o sdraiati sul divano?

  • Cronaca

    Un videogame ambientato a Rimini coi personaggi della città

  • Video

    VIDEO | Tromba d'aria in mare

Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento