rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Volley

A2: l'Omag Marignano proverà a sfruttare il fattore casalingo per battere Olbia

Le sarde sono uscite sconfitte ieri sera dalla sfida contro la Green Warriors Sassuolo e hanno bisogno di un pronto riscatto

Liquidata in maniera perentoria Aragona, non certo l'ultima della fila, l’Omag Marignano si affida ora al sostegno del “fortino amico” per venire a capo di Olbia, ospite domenica in Valconca. Olbia è una realtà ormai consolidata sul palcoscenico di A2. È la squadra che ha interrotto il filotto delle Zie nel girone di andata. Una formazione, quella sarda, che trova nella centrale salentina Batunde e nell’opposto Renieri le sue principali bocche da fuoco. Inoltre le hermaeine possono contare anche su due forti bande: l’estone Miilen e Maruotti ex Macerata. Fin qui Olbia ha raccolto 26 punti in 15 gare, attualmente al sesto posto ed in piena zona playoff.

Per le marignanesi, a quota 35 e con 17 gare all’attivo, una buona occasione per restituire la sconfitta dell’andata e mantenere il secondo gradino in classifica. Mancano ancora tre gare alla fine di questa regular season e l’Omag dovrà rimanere concentrata sull'obiettivo, dribblando al meglio le ultime insidie che portano il nome, oltre ad Olbia, di Macerata (mercoledì 23) e Marsala (domenica 6 marzo). Il 28 febbraio, invece, le zie osserveranno il turno di riposo.

Ci aspetta un’altra sfida difficile - ha raccontato Salì Coulibaly- sarà la quinta partita di fila in pochi giorni. A ranghi ridotti e un po’ acciaccate dobbiamo stringere i denti e fare di tutto per ottenere un’altra vittoria, per consolidare i nuovi equilibri e tenerci stretto questo secondo posto. Olbia aveva finito l’andata con un tris di vittorie importanti contro Busto, noi e Macerata, ora anche loro come quasi tutte le squadre hanno trovato difficoltà a trovare continuità nel girone di ritorno, a maggior ragione arriveranno agguerrite con la voglia di fare punti per accedere ai play-off. Noi cercheremo di “vendicare“ la brutta sconfitta dell’andata aggredendole dal primo punto spingendo forte in battuta e in attacco. Indipendentemente da chi c’è dall’altra parte della rete, quando facciamo bene le nostre cose con la grinta che ci contraddistingue, non ce n’è per nessuno. Giocando tra le mura amiche mi aspetto l’aiuto del nostro pubblico sempre presente e caloroso.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A2: l'Omag Marignano proverà a sfruttare il fattore casalingo per battere Olbia

RiminiToday è in caricamento