rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Volley

Volley femminile A2: l'Omag Marignano torna da Vicenza con tre punti pesantissimi

Vittoria in rimonta delle Zie che non si fanno spaventare dal primo set perso e rimangono al secondo posto

La Omag-MT di San Giovanni in Marignano centra in pieno l’obiettivo vittoria, superando 3-1 l’Anthea Vicenza. Tre punti fondamentali, conquistati con grinta e carattere, in quattro set mai scontati, nei quali le due formazioni hanno dato il tutto per tutto. Alla fine la spuntano le Zie che, dopo un primo set gettato alle ortiche, crescono, salgono in cattedra e mettono in tasca la vittoria. Ed ora l’obiettivo si sposta sulla Coppa Italia. Mercoledì sera, alle ore 20,30 al Palamarignano, la OMAG -MTsi giocherà l’accesso alle semifinali contro la Futura Volley di Busto Arsizio. L’avvio è equilibrato, con le due squadre che spingono molto al servizio, anche commettendo errori in battuta. Le romagnole avanzano di un break (8-10), ma la risposta locale è evidente, con Kavalenka che pareggia subito i conti, mentre Farina confeziona il sorpasso (11-10). Il secondo tentativo di fuga, invece, è dell’Omag-Mt, con Bolzonetti a segno in pallonetto con il 14-16.

La stessa schiacciatrice poi va di spada da posto quattro, trovando il +3 che convince Iosi a fermare il gioco. Un muro di Parini, però, alimenta la fiammata di San Giovanni in Marignano (16-20); l’Anthea non demorde (Legros per il -2), riavvicinandosi ulteriormente con il muro di Panucci (20-21). Barbolini ferma il gioco, Babatunde va a segno (time out berico), poi Kavalenka va a segno in attacco (21-22) lanciando lo sprint. Le ospiti collezionano due set point, annullati da Vicenza (muro di Legros, 24-24, time out); un muro di Cheli vale la palla dell’1-0 per l’Anthea, chiusa da Panucci (26-24).

Nel secondo set, le riminesi ripartono forte, mettendo in difficoltà la costruzione del gioco biancorossa. Babatunde mette a segno il 7-3, convincendo Iosi a fermare il gioco. Un attacco out di Perovic aiuta l’Anthea a rifarsi sotto, con l’ace di Farina a sancire il -1 e il pallonetto di Kavalenka ad annullare il divario a quota otto. Time out Barbolini, con la sua squadra che poi allunga sul 10-14 approfittando anche di due imprecisioni venete. Kavalenka scuote l’Anthea (12-14), poi Vicenza sfrutta le super-difese di Panucci finalizzate dalla stessa opposta per il sorpasso (16-15). Entra Ottino al servizio, con Farina a segno in contrattacco per il 18-16. Time out Omag-Mt, che poi impatta a quota 19 con Bolzonetti da posto quattro. Marignano allunga sul 19-22, ma questa volta non si fa prendere: 22-25 e un set pari. Nel terzo set, le ospiti cambiano la diagonale, con Aluigi in regia e l’ex Covino opposta  al posto di Turco-Perovic.

E’ sempre Bolzonetti a picchiare forte (6-7), poi Kavalenka non trova la parallela (7-9). Ancora Farina a rispondere presente per le beriche (9-9), mentre l’Omag-Mt rilancia con Babatunde (attacco più muro per il 10-12). Un altro muro aiuta le romagnole  a volare sul +3 (11-14). Iosi ferma il gioco, Panucci e Cheli rispondono presente (13-15),ma due errori di Legros valgono il 16-20. Altro time out biancorosso, dentro Ottino in banda, ma la squadra di Barbolini vola verso il 19-25 e il conseguente 2-1 a proprio favore. Le ospiti ripartono avanti nel quarto set (3-5), anche se l’Anthea reagisce con Cheli e il muro di Galazzo (6-5). Time out romagnolo, con l’Omag-Mt che riparte subito (6-8 con Bolzonetti). Ancora una volta, Vicenza paga qualche imprecisione e scivola sotto (7-10). Iosi stoppa il match, l’ace della nuova entrata Ottino vale il -2 (9-11), ma Marignano difende tutto con Caforio e chiude il 9-13 con Covino. Ace di Parini per l’11-16, bis con Rachkvoska (13-19, time out Iosi), con l’Omag-Mt che viaggia sul velluto fino al 16-25 di Bolzonetti che chiude l’incontro.

Enrico Barbolini a fine partita commenta: "Non nego che negli ultimi giorni abbiamo accusato qualche problema fisico e considerando anche il match all'orizzonte di mercoledì non ho voluto insistere su alcune situazioni individuali. Ho optato per qualche cambio, che sapevo potesse essere in grado di contribuire a svoltare la partita e in effetti è stato così. Siamo stati bravi a non mollare, a partire dal secondo set. Vicenza è una buona squadra, difende molto, forse ha un po' mollato involontariamente e alzato il numero di errori quando noi abbiamo trovato un po' di continuità nell’incontro". Il tabellino del match:

ANTHEA VICENZA-OMAG-MARIGNANO 1-3 (26-24, 22-25, 19-25,16-25)

VICENZA: Panucci 10, Cheli 6, Galazzo, Legros 9, Farina 14, Kavalenka 18, Formaggio (L), Munaron, Groff, Ottino 1, Del Federico. N.e.: Martinez, Digonzelli. All.: Iosi

MARIGNANO: Babatunde 10, Turco, Bolzonetti 20, Parini 12, Perovic 6, Rachkovska 15, Caforio (L), Biagini, Cangini, Covino 6, Aluigi 1. N.e.: Salvatori. All.: Barbolini

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley femminile A2: l'Omag Marignano torna da Vicenza con tre punti pesantissimi

RiminiToday è in caricamento