rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Volley

A2: l’OMAG Marignano festeggia Santo Stefano con una vittoria rotonda, 3-0 nel derby con Ravenna

L’Olimpia Teodora cede sotto i colpi di Ortolani e compagne in un match che praticamente non ha avuto storia

L’OMAG Marignano si regala ancora il derby romagnolo con il risultato di 3-0 sull’Olimpia Teodora Ravenna. La formazione guidata da Enrico Barbolini vince un match iniziato dalla rimonta del primo parziale (13-20) fino alla fine. E conferma quanto sia difficile superarla davanti al proprio pubblico.  Per le Zie che ritrovano il successo in campionato arriva l’ottava vittoria, frutto di un lavoro di crescita che sta permettendo a Ortolani e compagne non solo di esprimersi nel migliore dei modi ma anche di divertirsi e far divertire. Ottime le prove di Aluigi, MVP di giornata, e di Bonvicini insuperabile in difesa.

Archiviato il successo con Ravenna, la squadra godrà di un giorno di riposo per poi tornare in palestra e preparare la sfida contro Macerata che mette in palio la finale di Coppa Italia in programma a Roma il 6 Gennaio. Squadre in campo con le formazioni annunciate. Non si creano break importanti fino al 9 pari. Ravenna prova a mettere la testa avanti e Barbolini chiama il time out. 10-13. Il muro Bizantino funziona molto bene ed il divario aumenta. Il coach Marignanese riferma il gioco. 11-16.

Ancora una murata ed Aluigi rileva Turco. La Omag-Mt prova a ricucire lo strappo con Ortolani e Bolzonetti. Bendandi vuol vederci chiaro e chiama il suo primo discrezionale- 16-20. Mazzon al servizio fa male alle avversarie e Bendandi chiama ancora il tempo. 19-20. Doppio cambio in casa ravennate. Spinello e Colzi per Foresi e Fricano 21-21. La Omag-Mt fugge e sono 3 i set point conquistati: 24-21. Bolzonetti manda out il primo tentativo ma non sbaglia il secondo 25-22.

Secondo set con Aluigi in regia nelle fila Marignanesi-Come nel primo parziale le squadre viaggiano a braccetto: 7-8. La Omag-Mt mette l’indicatore di direzione ed effettua il sorpasso. Bendandi ferma il gioco e chiama la squadra a sè. 11-8. E’ ancora con Mazzon al servizio che si materializza la fuga delle Zie. Ortolani ci mette tutta l’astuzia del suo repertorio, Bolzonetti picchia che è un piacere e la Omag-Mt va. Bendandi chiama ancora lo stop: 20-10. Ravenna prova a risalire la china e Barbolini vuol vederci chiaro chiamando il time out: 21-14. Consoli al servizio firma l’ace che valle 11 set point. La palla in sette di Aluigi viene chiusa da Mazzon: 25-14.

Sempre con Aluigi in cabina di regia, parte bene, anche nel terzo set, la Omag-Mt: 6-3. Viene però subito raggiunta: 7-7 La solita Mazzon al servizio scava un solco profondo. Bendandi chiama il discrezionale: 12-7. Il set si mette in forte discesa per le locali, Bonvicini raccoglie ogni palla, Aluigi distribuisce con eccellente regolarità e tutte le attaccanti rispondono alla chiamata: 21-13. Solo Fricano tenta di arginare la piena. Ravenna recupera qualcosina e Barbolini mette ordine chiamando il discrezionale: 22-16. L’errore di Bulovic al servizio ferma la rimonta. 23-17. Un tocco magico si capitan Ortolani vale 5 match point. Bolzonetti manda in rete il servizio, ma è Coulibaly che chiude il set e il match: 25-20. Il tabellino del match:

OMAG MARIGNANO - OLIMPIA TEODORA RAVENNA: 3-0 (25-22, 25-14, 25-20)

MARIGNANO: Ortolani 16, Coulibaly 10, Consoli 8, Aluigi 2, Bolzonetti 13, Mazzon 9, Bonvicini (L), Turco, Penna. Non entrate: Brina, Zonta, Ceron, Biagini. All. Barbolini

OLIMPIA TEODORA RAVENNA: Spinello, Bulovic 6, Torcolacci 4, Fricano 12, Pomili 8, Colzi , Rocchi (L), Salvatori 4, Missiroli 1, Foresi 1 . Non entrate: Sestini, Guasti, Monaco (L), Fontemaggi. All. Bendandi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A2: l’OMAG Marignano festeggia Santo Stefano con una vittoria rotonda, 3-0 nel derby con Ravenna

RiminiToday è in caricamento