rotate-mobile
Mercoledì, 7 Dicembre 2022
Volley

Quarto posto per l’Omag-Mt al 1° Trofeo Città di San Giovanni in Marignano

La formazione romagnola ha tenuto testa a una formazione di categoria superiore come Cuneo, sfiorando il tie-break

Con la vittoria per 3 set a 1 (27/25; 23/25; 22/25; 17/25) sulla formazione rumena del CSM Targoviste di coach Giovanni Caprara, il team di Istanbul della Türk Hava Yollar? Spor, allenato da Marcello Abbondanza, si è aggiudicato il "1° Trofeo Città di San Giovanni in Marignano”. È stato un giorno di grande volley quello ammirato al Pala Marignano, sabato 1 ottobre, in occasione delle partite valide per il terzo e quarto posto e in seguito per il podio. La giornata delle finali è iniziata con lo scontro per il terzo e quarto posto con la gara fra l’Omag-Mt e il Cuneo Granda S. Bernardo. I due sestetti si sono sfidati a viso aperto davanti ad un palazzetto gremito di appassionati di volley. Alla fine ha prevalso il sestetto piemontese in un tie break proibito ai deboli di cuore (2-3; 13/25; 12/25; 25/15; 25/23; 18/20).

La partita ha avuto due volti ben precisi: nella prima parte della gara la formazione piemontese ha prevalso nettamente sul sestetto di casa che non è riuscito a trovare i giusti meccanismi, in particolare nel fondamentale della ricezione che è stata messa in grande difficoltà soprattutto in zona cinque. Anche il servizio si è rivelato insufficiente, così come l’attacco che non è riuscito a impensierire la difesa del Cuneo. A discapito delle atlete marignanesi c’è la desuetudine di giocare due gare nell’arco delle ventiquattro ore, come accade, invece, alle atlete di A1. Quando le atlete marignanesi hanno registrato la ricezione e migliorato il servizio, è cambiato completamente il volto della gara.

L’Omag è rientrata in partita, vincendo i successivi terzo e quarto set e mandando in visibilio i propri tifosi che non si aspettavano più di vedere il tie break. Quinto set proibito per i deboli di cuore poiché giocato punto a punto fino alla fine con l’Omag-Mt che ha avuto a disposizione anche la palla decisiva per la vittoria che però non è riuscita a sfruttare. Alla fine si è aggiudicato l’incontro il sestetto ospite, più lucido nel momento decisivo della gara.

Al termine della gara è raggiante il presidente Stefano Manconi per la bella prova fornita dalle atlete di San Giovanni in Marignano: “Nel quinto set dopo lo svantaggio 7/3 le ragazze hanno fatto un’entusiasmante rimonta, poi abbiamo giocato punto a punto. Abbiamo avuto anche l’occasione di chiudere l’incontro ma non abbiamo gestito bene la palla dalla seconda linea. La sconfitta dei primi due set non mi aveva preoccupato perché le nostre atlete non sono abituate a giocare due partite nell’arco di ventiquattro ore (la prima alle 19,30 di venerdì e la successiva alle 16,00 di sabato). Sono impegni, questi, cui sono abituate le atlete dell’A1, che lo fanno sovente anche con le rispettive nazionali. Quando le ragazze hanno capito che dovevano aumentare assolutamente la qualità e il livello della battuta e abbiamo chiuso quel posto cinque lungo in ricezione che ci aveva causato tanti problemi per un set e mezzo, è iniziata la nostra rimonta. Questa è la pallavolo: quando una squadra batte bene e ha un’ottima ricezione anche una squadra di A2 come la nostra riesce a tenere testa a un team di A1 come Cuneo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quarto posto per l’Omag-Mt al 1° Trofeo Città di San Giovanni in Marignano

RiminiToday è in caricamento