La pioggia non ferma la passione, in 40mila a Misano per i "bisonti della strada". La star è chef Rubio

Sono stati tanti gli ospiti accolti dal consigliere delegato di Santamonica Spa Mariano Spigarelli e dal managing director MWC Andrea Albani.

Nemmeno l’annunciato maltempo ha spento la grande festa del mondo dei camion e il Misano Petronas Urania Grand Prix Truck 2019 ha chiuso un’altra edizione di grande successo, con circa 40.000 visitatori (22.982 sabato, 17.356 domenica) nelle giornate a Misano World Circuit. Il mix si conferma vincente: lo spettacolo in pista del Fia European Truck Racing Championship, il grande raduno dei 200 camion decorati e il paddock sold out con la presenza dei grandi brand del settore. Sono stati tanti gli ospiti accolti dal consigliere delegato di Santamonica Spa Mariano Spigarelli e dal managing director MWC Andrea Albani.

Nel paddock visita di Paolo Simoncelli allo spazio Hitachi e ‘prima volta’ per il designer Aldo Drudi, sorpreso dalla vivacità della manifestazione. Un successo la partecipazione di Chef Rubio, ospite di Petronas Lubricants International e noto al pubblico televisivo per la seguitissima produzione tv Camionisti in Trattoria. I fans si sono messi in fila per autografi e selfie con un personaggio che anche nel mondo dei camion ha un seguito incredibile ed una pagina Facebook con quasi 730mila fans.

Il Misano Petronas Urania Grand Prix Truck 2019 si conferma uno degli eventi di punta del calendario MWC. Lo studio presentato dagli studenti dell’Università di Bologna – campus di Rimini (corso Business administration & management) ha misurato in 62 milioni di euro l’indotto economico generato dall’evento negli ultimi cinque anni. Il dato conferma quello contenuto nel monitoraggio commissionato un anno fa da MWC a Trademark Italia, che fissava a quasi 14 milioni l’indotto economico prodotto nel 2018.

La gara: doppietta di Hahn

Il campionato ha preso il via da Misano World Circuit e nel corso dei prossimi mesi si svilupperà sui circuiti europei. Quattro le gare in programma per questi mezzi da oltre 5 tonnellate, 13.000 di cilindrata ed una velocità massima imposta di 160 km/h. Jochen Hahn e Rene Reinert sono stati i grandi protagonisti della prima giornata, portando i truck IVECO sul gradino più alto del podio nelle prime due gare. Sul bagnato vittoria per Nornbert Kiss (Mercedes Benz) e nella quarta gara, nuovamente sull’asciutto di nuovo vittoria Iveco con Jochen Hahn.

La grande parata dei camion decorati ha chiuso l’edizione 2019 del Misano Petronas Urania Grand Prix Truck 2019. Oltre 200 camion sono scesi in pista per festeggiare la loro colorata partecipazione che quest’anno ha visto mezzi provenire anche da Germania, Austria e Svizzera. Stupore e ammirazione per alcuni mezzi come l’Iveco Stralis dedicato alla Ferrari, uno spettacolare Renault aerografato sul tema American Sniper, uno Scania ispirato da Ghost Rider e i colori di un bellissimo Mercedes Benz Actros 1851.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Riciclo rifiuti

Al Misano World Circuit è costante la promozione di una cultura della sostenibilità. Anche al Misano Petronas Urania Grand Prix Truck 2019 sono state adottate iniziative quali la raccolta differenziata e il riciclo dei rifiuti. Insieme a Gruppo Hera e Cesa sono state allestite isole ecologiche, è stata svolta un’attività di informazione sull’importanza dei comportamenti personali. Il programma, a cura di Right Hub, ha riguardato anche la raccolta delle eccedenze alimentari insieme a Summertrade, l’assistenza alle persone con disabilità con l’Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII. Interventi che sono stati potenziati da MWC, sempre più impegnato per rendere sempre più sostenibile la sua attività anche sotto il profilo ambientale, e in particolare sul tema dei rumori, con investimenti economici per abbattere l’inquinamento acustico e per monitorare stabilmente gli effetti della sua attività per rispettare le norme vigenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

  • Ammazza la moglie a martellate e poi si costituisce

  • Un locale del Riminese tra i migliori bar d'Italia premiati dal Gambero Rosso

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento