Ragazzino si suicida sulla Bologna-Rimini: cancellati cinque treni

E’ una tragedia all’origine dei disagi alla circolazione di giovedì sulla tratta ferroviaria Bologna-Rimini. Un ragazzino di 14 anni della provincia di Prato è stato travolto da un treno alle prime luci dell’alba

E’ una tragedia all’origine dei disagi alla circolazione di giovedì sulla tratta ferroviaria Bologna-Rimini. Un ragazzino di 14 anni della provincia di Prato è stato travolto da un treno alle prime luci dell’alba, poco prima delle 6. Il fatto è avvenuto ad Ozzano dell’Emilia, a pochi chilometri dal capoluogo felsineo, ma ha avuto ripercussioni sull’intera tratta romagnolo, con ritardi per 14 convogli di circa mezzora. Cinque treni sono stati cancellati.

Tre treni hanno invece effettuato fermate straordinarie per sopperire alle cancellazioni. Il tratto interessato dalla sciagura è stato chiuso in entrambe le direzioni per una ventina di minuti, mentre fino alle 8.40 i treni hanno viaggiato su un unico binario. L’ipotesi più accredita, ma è tutt’ora al vaglio della Polfer di Bologna, è che il 14enne abbia deciso di farla finita. Anche i genitori, che avevano denunciato la scomparsa ai Carabinieri, avevano manifestato a riguardo dei timori.

Il corpo del giovane è stato trovato sdraiato sulla massicciata con la testa appoggiata sui binari. Questo spiega perché il macchinista del convoglio merce che l’ha travolto non si sia accorto di nulla.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento