Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO |Completato il film su Azzurrina, la pellicola uscirà nel 2021

Realizzato dal regista Giacomo Franciosa, ha avuto un lungo travaglio prima di essere pronto per il pubblico

 

Il film Azzurrina del regista Giacomo Franciosa, girato nel castello di Montebello, è stato completato ed è pronto per essere proiettato. Per la pellicola, le cui riprese sono state fatte nel 2015, cerca di venire a capo del destino della bambina con una storia a metà tra il fantasy e l’horror, con un’inedita sfumatura documentaristica. La trama è delle più classiche: Richard e Lara sembrano essere due normali turisti in visita al castello, ma in realtà hanno pianificato di nascondersi nel maniero e passare lì la nottata in cerca di prove dell’esistenza del “fantasma”. Il film, però, ha avuto una genesi alquanto travagliata tanto che durante le riprese la troupe e lo stesso regista hanno raccontato di aver avuto delle esperienze soprannaturali tanto che la lavorazione è stata sospesa molte volte in circostanze misteriose. Di pari passo alla storia, infatti, nel castello era presente anche il team di ricercatori che nel corso degli anni hanno ndagato sulla leggenda e sul fantasma. Alla storia dei protagonisti, quindi, si affianca quella dei cacciatori del sprannaturale.

"Finalmente abbiamo visto la luce - ha spiegato il regista Giacomo Franciosa che, attualmente, risiede in Spagna - anche se sembra che i fantasmi continuino a perseguitarci anche qui. Stiamo effettuano gli ultimi ritocchi del montaggio e, incredibilmente e senza alcuna spiegazione logica, in certe sequenze le apparecchiature vanno in tilt. Sembra che azzurrina, dopo i problemi avuti sul set, continui a farci degli scherzi. La nuova versione del film unisce la storia originale, coi protagonisti che vogliono rimanere nel castello nel cuore della notte, alle ricerche fatte dal team di esperti che durante le riprese indagava sugli aspetti paranormali della rocca di Montebello. E' una pellicola a cui tengo molto perchè mi ha avvicinato a un mondo affascinante. All'epoca, terminato Azzurrina, ho subito intrapreso un nuovo progetto con un docufilm su padre Amorth il celebre esorcista nel quale ho indagato sulla lotta quotidiana contro il male e l'occulto. Queste due esperienze mi hanno toccato molto e, allo stesso tempo, fatto vedere la vita in un altro modo".

"Per quanto riguarda il film su Azzurrina - conclude Franciosa - l'ultimo scoglio da superare, a parte la conclusione definitiva del montaggio, è quello dell'epidemia di Covid. Come tutti i registi vorrei vedere il mio lavoro sul grande schermo ma, l'attuale situazione, difficilmente ce lo permetterà. La distribuzione della pellicola è prevista per i primi mesi del 2021 e, attualmente, stiamo concludendo i contratti con le principali piattaforme che distribuiscono i film sul web per poter ovviare alla pandemia".

Copyright 2020 Citynews

Potrebbe Interessarti

Torna su
RiminiToday è in caricamento