rotate-mobile

VIDEO | Le fototrappole "catturano" la fauna selvatica: "Bisogna proteggere l'oasi di Torriana e Montebello"

Dalle volpi ai lupi, passando per cinghiali, caprioli, istrici e faine: una straordinaria biodiversità da salvaguardare a tutti i costi

La prima iniziativa di presentazione dell’associazione Oasì – Insieme per le Valli APS, non può che essere in formato digitale. In attesa di tempi migliori, in cui riprendere gli incotri dal vivo e dare seguito al fitto calendario di eventi e momenti di confronto che stanno organizzando, l'associazione ha acceso le fototrappole. Per due mesi sono state catturate le immagini degli abitanti del territorio sulle colline di Torriana, con vista sulla valle del Marecchia, Verucchio alla destra e il mare a fare da fondo, e sono state montate in un video che accompagna la costituzione della nuova associazione OaSì - Insieme per le valli APS. L’associazione si pone lo scopo di lavorare insieme per far volare questo territorio con una visione integrata costa/entroterra dove l’ambiente, la cultura, la storia, diventano fattori di sviluppo attraverso scelte di civiltà condivise con una cultura di governo che riconosca alla natura il diritto di esistere in pace. Forse non si immagina che tante specie di animali possano abitare proprio vicino casa, a pochi chilometri dalla costa più frequentata d’Italia e capitale europea del turismo balneare, a testimonianza di una straordinaria biodiversità del territorio per la cui difesa vale la pena impegnarsi.

Nel video ci sono anche i cinghiali che fuggono braccati dall’ “Oasi che non c’è più”, inseguiti dal loro naturale predatore, un lupo. "Noi - spiegano dall'associazione - temiamo che l’allarmismo già fatto per la presenza del lupo sul territorio possa essere solo l’inizio di una brutta storia. Ma il lupo è una specie protetta, non è pericoloso per l’uomo ed è un notevole regolatore delle popolazioni soprattutto di cinghiali: non può diventare un problema di ordine pubblico da risolvere a fucilate, ma va affrontato con scelte prese sulla base dei dati scientifici, senza infondati allarmismi. Il nostro video si conclude con una bella storia di ottimismo scritta in tanti nella Festa di primavera che ha unito insieme al Comitato per l’Oasi di Torriana e Montebello tanti giovani, anziani, famiglie, bambini per chiedere scelte di civiltà condivise capaci di guardare lontano. Da qui ripartiamo. Forse il nostro è un sogno. Forse nel breve tempo i sogni sono meno forti degli interessi di alcuni o di quelli che trovano interesse ad assecondarli, ma solamente i sogni hanno la forza dei grandi cambiamenti necessari per un futuro desiderabile. OaSì - Insieme per le valli APS, vuole provare a trasformare questo sogno nel simbolo di un grande cambiamento, partendo dal ripristino dell’Oasi di Torriana Montebello nei suoi confini originari assieme all’istituzione del Parco lungo le aste fluviali del Marecchia e dell’Uso".
 

Copyright 2022 Citynews

Video popolari

VIDEO | Le fototrappole "catturano" la fauna selvatica: "Bisogna proteggere l'oasi di Torriana e Montebello"

RiminiToday è in caricamento