VIDEO | VisitRimini lancia i trend per trascorrere il Ferragosto in città

Dallo yoga agli sport sulla spiaggia passando per le magie del Museo Fellini in una piazza Malatesta completamente trasformata senza dimenticare i tesori artistici

La destinazione balneare più grande d’Italia, ogni anno lancia nuove tendenze. E la stagione 2021  non è certamente da meno. Sole, mare e divertimento sono gli ingredienti base della vacanza a  Rimini, mentre le trasformazioni della città arricchiscono il mix trendy di cose da fare, in modo  originale e variegato, in una sola parola: riminese.  Le rinomate spiagge, dunque, con gli ampi spazi, i servizi e l’animazione, occupano sempre un  posto speciale nel Ferragosto di turisti e Riminesi. Lo yoga in mezzo al mare sul sup è uno dei  must di questa estate, quasi pareggiato dal dondolio della nuova altalena fra le onde.  Ma sulla scena riminese, proprio quest’anno, sono apparsi altri top trend, grazie alle novità che la  città ha saputo porre in essere. I nuovi Lungomari che hanno trasformato Rimini e legato ancora di  più il mare al centro storico, invogliano a passeggiare tra la vegetazione adriatica, con tanto di  aree relax e fitness. Correre o allenarsi fronte mare fra le tamerici e il rosmarino è un’esperienza  che rigenera anche i sensi ed è facile incrociare runner di tutte le età da mattina a sera. A Marina  centro, poi, il waterfront si innalza fino a diventare il nuovo Belvedere, con i giochi d’acqua  frequentati da grandi e bambini e che restituisce una vista impareggiabile sulla costa e sul mare,  fino all’infinito.  

Ancora l’acqua è protagonista delle tendenze 2021 di Rimini, con il suo velo che rievoca l’antico  fossato del Castello, accanto a una grande panca circolare che, citando il finale di 8½, si fa inno alla  vita, alla solidarietà, alla voglia di stare assieme. Siamo in Piazza Malatesta, ovvero la Piazza dei  Sogni del nuovo Fellini Museum, il museo diffuso cittadino, che sarà inaugurato ufficialmente il  19 agosto. La piazza è aperta da pochissimi giorni, ma già tutti la conoscono. Si trova al centro della  cultura riminese, accanto al Teatro Galli e al PART - il museo d’arte contemporanea inaugurato lo  scorso settembre - e si protrae fino al Cinema Fulgor, riunendo in un unicum concettuale e spaziale  più luoghi del cuore cittadino, dando vita a un percorso di narrazioni partecipate, che coinvolgono  in un’esperienza immersiva. In questi giorni è una processione di visitatori interessati alla novità, che godono della dimensione onirica di uno spazio ritrovato, in attesa di ammirare l’interno del  Castello con le sue installazioni dedicate a Federico Fellini e alle sue opere: già al completo le  prime visite programmate. Perché il genio del celebre regista nato a Rimini, oggi come ieri, è un  potente attrattore di pubblico.

Poco più in là, il ponte di Tiberio, che proprio quest’anno compie 2000 anni, è un gran via vai,  con la sua piazza sull’acqua continuamente animata da eventi sportivi, culturali e video mapping che offrono storie millenarie. Ed è proprio qui, che in molti, scelgono di cenare sur l’herbe, con il  picnic allestito dai ristoranti del Borgo: una delle esperienze best seller della stagione. 
E chi è in cerca di un momento che più romantico non si può, si ritrova al tramonto alla Darsena,  davanti a un aperitivo con una intensa palette di rossi, arancioni e gialli che tingono il cielo e il  mare sullo sfondo. La vera novità dell’estate riminese, dunque, sta nella libera interpretazione dei nuovi spazi  cittadini, che è un altro modo di dire vacanza memorabile, all’insegna della cultura del buon vivere  riminese. 
 

Copyright 2021 Citynews

Si parla di

Video popolari

VIDEO | VisitRimini lancia i trend per trascorrere il Ferragosto in città

RiminiToday è in caricamento