Venerdì, 19 Luglio 2024

VIDEO - Tour de France: un boato come allo stadio, Bardet 1° sul traguardo tra due ali di folla in festa

Migliaia e migliaia di persone, con un boato da stadio, hanno applaudito l’arrivo dei corridori nella prima tappa del Tour de France. Bar e spiagge presi d'assalto: "Sembrava come durante l'Adunata degli Alpini"

Migliaia e migliaia di persone, con un boato da stadio, hanno applaudito l’arrivo dei corridori nella prima tappa del Tour de France da Firenze a Rimini. E’ stata una Grande Partenza dalle infinite emozioni. Sia sul fronte dell’andamento della gara sia per l’impatto di pubblico e mediatico. Alla fine il francese Romain Bardet vince la tappa a Rimini e ottiene la prima maglia gialla della sua carriera davanti al compagno di squadra Van de Broek, omaggiato dallo stesso Bardet sul traguardo. Il gruppo a pochi metri di distanza tra due ali di folla entusiaste. A 5 chilometri dal traguardo i due, in ingresso a Rimini, erano riusciti a conservare un vantaggio di 35 secondi rispetto agli altri corridori.

Quando mancavano 30 chilometri al traguardo la coppia Bardet-Van de Broek ha proseguito con grande determinazione verso l'ultimo Gpm di giornata, il Monte Titano di San Marino. A 1'11' Healy, che ha ripreso e staccato Madouas, non sembrava più in grado di avvicinarsi al duo di testa. Il gruppo dei big a quel punto faceva ancora registrare un ritardo di 2 minuti.

Rimini in festa per l'arrivo del Tour de France

Un boato da stadio

A Rimini intanto migliaia e migliaia di persone, riminesi e tanti turisti anche dall’estero, osservavano dai maxi schermi l’andamento della gara. Tante le coreografie e tutti a caccia del capellino giallo simbolo del Tour. A un’ora dall’arrivo del gruppo lungo il percorso ha fatto capolino la carovana, molto apprezzata dai tifosi. E il sindaco di Rimini Jamil Sadegholvaad è salito sul palco per un saluto istituzionale e per raccontare come Rimini tra ginnastica, ciclismo e pattinaggio sta vivendo un periodo di grande sport. Ma il Tour de France è uno di quegli appuntamenti destinati a rimanere nella storia. Il muro di pubblico è stato ben percepibile dall’alto, come si può osservare dalle immagini riprese dall’ultimo piano dell’Hotel Ancora.

Locali presi d'assalto

Molto movimento anche per le attività commerciali della zona di Rimini Lagomaggio. Lunghe file ai bar per potersi assicurare una bottiglia d’acqua o una bibita. Ma ancora gli alberghi fanno registrare ottimi trend nelle presenze per il fine settimana, proprio all’Hotel Ancora raccontano come “alcuni clienti hanno chiesto delle camere volutamente con la vista sul lungomare, proprio per godersi questo momento. Un’emozione davvero unica come era stata per gli Alpini”.

Toccanti anche i molti striscioni dedicati a Marco Pantani. Sia lungo l’entroterra sia all’arrivo in molti hanno srotolato bandiere in suo onore. E domani si replica, visto che c’è in programma la partenza dalla sua Cesenatico. Il pomeriggio riminese è proseguito con le premiazioni e la prima maglia gialla, in un clima di festa, mentre in molti in fretta e furia raggiungevano nei locali i maxischermi per assistere alla partita dell’Italia.

Video popolari

RiminiToday è in caricamento