A processo con rito abbreviato gli agenti della Municipale di Bellaria accusati di assenteismo

Alla sbarra l'ex comandante Ivan Cecchini e i due agenti Felice Ardito e Antonio Crestini

Saranno processati con rito abbreviato, udienza fissata per il 29 maggio 2019, l'ex comandante della polizia Municipale di Bellaria e dirigente del Comune Ivan Cecchini, e i due agenti Felice Ardito e Antonio Crestini. I tre sono accusati, a vario titolo, di assenteismo, abuso d’ufficio, peculato e truffa. Un quarto indagato, l’ispettore Attilio Sebastiani, si era tolto la vita la mattina del 19 ottobre 2017 con un colpo della pistola d'ordinanza alla testa nel suo ufficio del comando bellariese. Secondo le indagini, portate avanti dalla Guardia di Finanza, gli agenti si erano più volte assentati dal lavoro o avevano usato l'auto di servizio per motivi personali. Sospesi dal serizio per tre mesi, il provedimento era stato poi annullato dal Tribunale del riesame e, i tre, si sono sempre detti innocenti degli addebiti.

Potrebbe interessarti

  • Pulire i vetri: addio agli aloni su finestre e specchi

  • "Il parchetto di Miramare tra sbandati che bivaccano ed escrementi umani ovunque"

  • Stop al sudore: come scegliere il deodorante giusto per la tua pelle

  • Gli odori, i ricordi, il marketing e la Sindrome di Proust

I più letti della settimana

  • Fulmine centra azienda agricola, vasto incendio nel deposito delle rotoballe

  • Investimento mortale sulla linea ferroviaria, stop ai treni sulla linea adriatica

  • Lui, lei e l'altro, il triangolo amoroso finisce con pugni e schiaffi nel parco

  • Il Sole 24 ore incorona Rimini come capitale dell’italian lifestyle

  • Perde il controllo e si schianta contro un albero, centauro deceduto sul colpo

  • A Miramare gli hotel dell'orrore: strutture in pessime condizioni igienico sanitarie

Torna su
RiminiToday è in caricamento