Family Card, il Comune di Riccione rinnova la convenzione per il 2016

Per il prossimo anno la volontà è quella di estenderla a farmacie e piccoli-medi esercizi commerciali

Sono oltre un centinaio le famiglie in difficoltà che negli ultimi tre anni hanno usufruito in media della Family Card nel Comune di Riccione. Per il 2016 la Giunta Comunale  ha rinnovato l’adesione al progetto provinciale, rivolto alle famiglie residenti in uno dei Comuni del territorio provinciale, con almeno tre figli a carico e indicatore Isee non superiore a 15.000  euro, allo scopo di offrire loro la possibilità di accedere ad agevolazioni nell’acquisto di beni e servizi offerti dalle ditte che operano in provincia. Le agevolazioni prevedono sconti del 10%. Il comune di Riccione , per la gestione della Family Card, è comune capo distretto di Rimini Sud.

“Piccoli sconti sulla spesa quotidiana attraverso la Family Card possono costituire utili opportunità di risparmio -  commenta l’assessore ai Servizi Sociali Laura Galli -  ai quali ogni famiglia può accedere nell’acquisto dei beni di consumo presso i punti vendita Conad e Coop. Per il prossimo anno c’è la volontà di estendere queste agevolazioni alle farmacie e ai piccoli- medi esercizi commerciali in modo di rendere più capillare la rete di agevolazioni sul nostro territorio anche grazie alla disponibilità dei privati”. Per rinnovare o fare richiesta di una nuova tessera, occorre recarsi dal 21 marzo presso l’Ufficio Assistenza a Casa di Via Flaminia, 41 ( San Lorenzo). Per informazioni tel. 0541/ 428909 o 05417428911, e consegnare la nuova attestazione Isee.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il programma Melaverde fa tappa in Romagna tra ristoranti e tour in collina

  • Temperature in picchiata, arriva la prima nevicata della stagione

  • Tre giorni di live, a Capodanno Riccione diventa la capitale della musica: arivano anche Emma e Mahmood

  • Aggressione sessuale nell'ascensore di una clinica medica: paura per una ragazza

  • "Siamo nel mirino delle bande di ladri", i residenti infuriati chiedono più sicurezza

  • In migliaia all'assalto di 38 posti di lavoro: boom di domande per il concorso

Torna su
RiminiToday è in caricamento