Alta Velocità, Peri assicura: "Italo a giugno ci sarà"

Sia Trenitalia che Ntv (Italo) hanno iniziato le procedure per attivare servizi in grado di collegare più velocemente Milano e Ancona (ad alta velocità fra Milano e Bologna

Da giugno è prevista una nuova tratta ad alta velocità lungo la dorsale Adriatica, della società Ntv (Italo), che intende ampliare le proprie tratte inserendo la Milano-Ancona, con fermate a Bologna, Forlì, Rimini e Pesaro, riducendo il tempo di viaggio da Milano ad Ancona a sole tre ore; contemporaneamente, Trenitalia propone l’attivazione di una coppia di treni (Frecciarossa o Frecciargento) sulla tratta Milano-Ancona, al fine di garantire all’area adriatica di diventare una linea di Serie A.

Muove da qui l’interrogazione a risposta immediata in Aula presentata da Silvia Noè, capogruppo Udc. La consigliera segnala le difficoltà - rese pubbliche dall’assessore alla mobilità della Provincia di Rimini - ad organizzare il passaggio di Italo dalla stazione di Rimini, e chiede alla Giunta quali azioni intenda promuovere per garantire, nel più breve tempo possibile, queste forme di mobilità cruciali per il sistema turistico e imprenditoriale del territorio romagnolo.

Nel rispondere, l’assessore ai trasporti Alfredo Peri sottolinea il fatto che la Giunta ha già sollecitato gli operatori ferroviari a rafforzare i servizi su questo territorio; sia Trenitalia che Ntv (Italo) hanno iniziato le procedure per attivare servizi in grado di collegare più velocemente Milano e Ancona (ad alta velocità fra Milano e Bologna, e sulla linea tradizionale fra Bologna, Rimini e Ancona). La Giunta pone la massima attenzione affinché questa nuova offerta - Trenitalia da aprile, Ntv da giugno - non crei problemi alle linee ferroviarie locali. Non devono prodursi perturbazioni e difficoltà al traffico locale. Quanto alla situazione delle stazioni ferroviarie, gestite da Rfi (Rete Ferroviaria Italiana), quelle attive in Emilia-Romagna sono tutte a norma, e nel caso di Rimini è disponibile anche la soluzione “Rimini Fiera”.

Nella replica, la consigliera Noè rimarca la situazione anomala nella città di Rimini, rispetto alla possibilità di offrire anche a Ntv oltre che a Trenitalia il transito nella stazione. Serve un innalzamento del marciapiede, che potrebbe essere risolto in pochi giorni. E alla Regione, Noè chiede di premere su Rfi per agevolare la massima concorrenza fra gli operatori ferroviari.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stroncato da un malore durante la partita di calcetto muore a 28 anni

  • Il Cocoricò riapre le porte con un nuovo gestore: "Inaugureremo a Pasqua e ci saranno grandi eventi"

  • Risotto coi funghi velenosi: muore dopo una settimana di agonia

  • Amazon a Santarcangelo, il colosso dell'e-commerce ha aperto i battenti

  • Indossa vestiti a strati e poi cerca di scappare dal negozio senza pagarli

  • Turista polacco ripescato a 6 chilometri dalla riva da una motodraga

Torna su
RiminiToday è in caricamento