Cattolica celebra la Giornata contro la violenza sulle donne con l'artista Milvia Terenzi

  • Dove
    Palazzo del Turismo
    Via Mancini C., 24
    Cattolica
  • Quando
    Dal 09/11/2019 al 26/11/2019
    dal lunedì al giovedì dalle 8,30 alle 14, il venerdì e sabato dalle 8.30 alle 19, la domenica e i festivi dalle 9.30-12.30 - 16-19.
  • Prezzo
    Gratis
  • Altre Informazioni

Ogni anno, a partire dal 2000, in tutto il mondo governi, associazioni e organizzazioni non governative pianificano manifestazioni per ricordare le donne che hanno subito e subiscono violenza. Anche l’Amministrazione Comunale di Cattolica sensibile a questo argomento, ha fortemente voluto e organizzato iniziative per dire NO alla violenza di genere. Il percorso di sensibilizzazione inizierà il 9 novembre, avrà come elemento portante la mostra di sculture “Diceva che mi amava. Ma l'amore è un'altra cosa”, dell'artista Milvia Terenzi. L'esposizione, allestita dal 9 al 24 novembre al Palazzo del Turismo di Cattolica in Via Mancini 24, racconta attraverso l’allestimento delle opere in terracotta e gli audiovisivi, il dramma della violenza sulle donne.  Milvia nel profondo suo essere di scultrice non vedente, ci porterà per mano attraverso forti valori e una potente intensità espressiva, realizzati con la collaborazione dello scultore Anselmo Giardini nel laboratorio di scultura che l’autrice stessa frequenta. La mostra si aprirà il 9 novembre alla presenza delle istituzioni locali e delle referenti dell' Associazione Mondodonna ONLUS che gestice il Centro Antiviolenza distrettuale. Il vernissage sarà arricchito dai dolci offerti da Pasticceria Staccoli e dai vini della Fattoria del Piccione. La mostra si chiuderà il 24 con una performance sui temi legati al femminicidio. A partire dalle ore 17, in collaborazione con l'attrice Francesca Airaudo, con la partecipazione dell’attore Marcello Franca, che insieme a Cristiana Bacchini, Nadia Blancato, Fabiana Bugli, Giuliana Contini, Manuela De Tommaso, Claudia Montanari e Colomba Nini, interpreteranno storie ed esperienze vissute da donne che hanno subito violenze sia fisiche che psicologiche, su testi di Milvia Terenzi. Le iniziative continueranno Lunedi 25 Novembre, giornata mondiale contro la violenza sulle donne, con due importanti appuntamenti: alle ore ore 17 presso la Biblioteca Comunale in Piazza Della Repubblica l'incontro con Laura Gambi e Laura Orlandini autrici di “Delitto D'onore a Ravenna. Il caso Cagnoni”. Il libro ricostruisce il caso di Matteo Cagnoni, il dermatologo condannato all'ergastolo per il brutale omicidio della moglie Giulia Ballestri avvenuto a Ravenna in una villa abbandonata della famiglia. Alle ore 21 presso il Salone Snaporaz in Piazza Mercato 15, verrà proiettato il film Le invisibili, Louis-Julien Petit – Francia, 2018. Il percorso si chiuderà martedì 26 novembre nel Quartiere Macanno di fronte Casa Cerri con l'inaugurazione della panchina rossa in ricordo delle vittime di violenza, iniziativa in collaborazione con il comitato quartiere Macanno e l'Associazione Mondodonna ONLUS. Il programma prevede alle ore 15.30 letture libere sul tema alla presenza delle autorità, alle 16 laboratorio di narrazione del sé sul tema della violenza a cura di Anna Cecchini e alle 17 un aperitivo offerto da "La Pizzetta".  Tutti gli eventi sono a ingresso gratuito e in collaborazione con il Centro antiviolenza chiama chiAma distretto di Riccione. La mostra resterà aperta dal lunedì al giovedì dalle 8,30 alle 14, il venerdì e sabato dalle 8.30 alle 19, la domenica e i festivi dalle 9.30-12.30 - 16-19.
______________ 


Milvia Terenzi nasce a Gabicce mare, dalla più giovane età ama creare con la creta soprattutto figure umane, che per quanto immaginarie la riportano alla sua espressività eclettica di viaggiatrice. Nonostante gli studi accademici di indirizzo scientifico, ha frequentato laboratori artistici in India, a S. Francisco e in Indonesia, terre che hanno influenzato lo stile di molte delle sue opere. Studiosa, ricercatrice e stilista di accessori di moda, da sempre impegnata sui temi sociali. Da tre anni frequenta il laboratorio di scultura di Anselmo Giardini a Riccione, ed è socia fondatrice dell’Associazione Artistica Culturale SCultura di Riccione. Ha al suo attivo diverse esposizioni e mostre anche nel nostro territorio. Da circa 8 anni, per una grave forma di glaucoma, è non vedente e la sua arte è ancora più apprezzata, come se le sue figure emanassero una più forte espressività. L’uso competente delle mani guidate da straordinarie capacità tattili, danno alla sua creatività una sensibilità intensa; la cura dei dettagli spesso surreali, sottolineano il valore e l’unicità delle sue opere. L’amore e la passione per l’arte scultorea e la sua materia, accendono l’ispirazione con cui realizza piccoli capolavori. 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

  • Centenario Fellini: tutti gli eventi, tra musica, ospiti vip, incontri e film

    • dal 17 al 26 gennaio 2020
    • Sedi varie - Vedi programma
  • Festival di Rimini: aperte le iscrizioni per la seconda edizione

    • Gratis
    • dal 14 al 28 gennaio 2020
    • Sedi varie - Vedi programma
  • Giornata della Memoria: sabato prime iniziative con l’installazione “Mnemosyne 1.0” ed il flash mob

    • Gratis
    • dal 18 al 27 gennaio 2020

I più visti

  • Fellini 100, la grande mostra a Castel Sismondo

    • dal 14 dicembre 2019 al 15 marzo 2020
    • Castel Sismondo
  • Centenario Fellini: tutti gli eventi, tra musica, ospiti vip, incontri e film

    • dal 17 al 26 gennaio 2020
    • Sedi varie - Vedi programma
  • Inaugura la mostra che celebra i 400 anni della Biblioteca Gambalunga

    • Gratis
    • dal 25 ottobre 2019 al 26 gennaio 2020
    • Biblioteca Gambalunga
  • Il mondo dell'arte entra in hotel: in mostra da Warhol a Schifano

    • Gratis
    • dal 22 ottobre 2019 al 25 ottobre 2020
    • Admiral Art Hotel
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RiminiToday è in caricamento