Un incontro sul diritto e i diritti nel mondo femminile

Ultimo incontro sabato 2 aprile, alle 17,30, con la rassegna "Parla con lei. Dialoghi con le autrici". Nelle Sale Antiche della Biblioteca Gambalunga, chiudono  il ciclo di appuntamenti il professore universitario forlivese Thomas Casadei, filosofo e scrittore, e la professoressa univeristaria Orsetta Giolo, tra le principali studiose italiane dei rapporti tra filosofia, diritto e femminismo. A introdurre l'evento la giornalista Vera Bessone. 

Thomas Casadei presenta il libro "Donne, diritto, diritti. Prospettive del giusfemminismo" (Giappichelli 2015), che raccoglie, tra gli altri, saggi di Rosa Amorevole, Maria Giulia Bernardini, Orsetta Giolo, Chiara Sgarbi. Il volume affronta come la storia dei diritti, intesi quali pretese di cui è titolare un soggetto, abbia inizio con l'età moderna. Nel mondo classico, greco e romano, e in quello medievale il termine "diritto" designava per lo più un'entità oggettiva, esterna all'uomo (natura o Dio), a parte alcune eccezioni rappresentate dagli Stoici, da Cicerone o da alcuni pensatori cristiani. Il processo che conduce alla formulazione teorica dei diritti individuali va di pari passo, da un lato, con il delinearsi di una concezione della persona come entità autonoma, come individuo faber fortunae suae, quale quello che viene sviluppandosi nell'Umanesimo e nel Rinascimento e culmina nell'Illuminismo e, dall'altro, con una serie di trasformazioni economiche e sociali che porteranno gradualmente, attraverso riforme o per via rivoluzionaria, al rovesciamento degli ancien régimes. 
Questo percorso non tocca però le donne: il potenziale titolare di diritti è inteso unicamente come essere umano di sesso maschile. 

"Il volume Donne, diritto, diritti. Prospettive del giusfemminismo", curato da Thomas Casadei, raccoglie contributi di studiose che da anni si occupano, anche con percorsi d’indagine differenziati, di tematiche connesse al genere e al pensiero delle donne su di esse. L’intento è di collocare il variegato dibattito femminista su un piano di riflessione più tipicamente filosofico-giuridico, volto a evidenziare le relazioni che intercorrono tra il concetto di genere e i diritti in cui quest’ultimo si inserisce, e dalle quali relazioni scaturisce il mosaico di prospettive concettuali giusfemministe, di cui le autrici del libro si fanno interpreti.

Info: Casa delle donne, tel. 0541 704545 – Biblioteca civica Gambalunga, tel. 0541 704486.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • "I colori di Rimini": alla scoperta dell'arte sacra con il critico Giovanardi

    • solo oggi
    • Gratis
    • 24 gennaio 2020
    • Palazzo Buonadrata
  • Il filosofo e ipnologo Falconi a Rimini per un caffè filosofico

    • da domani
    • Gratis
    • dal 25 al 28 gennaio 2020
  • Un prezioso ritrovamento fa "luce" sulla Rimini dell'800: incontro al Museo con l'avvocato Catrani

    • solo domani
    • Gratis
    • 25 gennaio 2020
    • Museo della Città

I più visti

  • Fellini 100, la grande mostra a Castel Sismondo

    • dal 14 dicembre 2019 al 15 marzo 2020
    • Castel Sismondo
  • Centenario Fellini: tutti gli eventi, tra musica, ospiti vip, incontri e film

    • dal 17 al 26 gennaio 2020
    • Sedi varie - Vedi programma
  • Inaugura la mostra che celebra i 400 anni della Biblioteca Gambalunga

    • Gratis
    • dal 25 ottobre 2019 al 26 gennaio 2020
    • Biblioteca Gambalunga
  • Il mondo dell'arte entra in hotel: in mostra da Warhol a Schifano

    • Gratis
    • dal 22 ottobre 2019 al 25 ottobre 2020
    • Admiral Art Hotel
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RiminiToday è in caricamento