Sensoli e Bertani (M5S): "Rimini maglia nera della criminalità, questi i risultati del Pd"

I consiglieri regionali del MoVimento 5 Stelle, commentano i dati dell’indagine curata dall’Università La Sapienza di Roma e da “Italia Oggi” e che vede la città romagnola primeggiare per alcune tipologie di reati

“I dati che hanno portato Rimini e Ravenna a contendersi la maglia nera nella classifica relativa alla dimensione ‘criminalità’ la dicono lunga sugli effetti che anni di politiche sbagliate da parte del PD stanno avendo sulle nostre città”. A sottolinearlo sono Raffaella Sensoli e Andrea Bertani, consiglieri regionali del MoVimento 5 Stelle, riguardo all’indagine sulla qualità della vita curata dall’Università La Sapienza di Roma e dal quotidiano “Italia Oggi” e pubblicata nei giorni scorsi. “Questi risultati sono il frutto di una serie di scelte non fatte, sul fronte della sicurezza, e di scelte fatte nel campo delle politiche economiche di gestione del territorio – spiegano i due consiglieri del M5S -  Riempire le città e la Riviera di grandi centri commerciali, strizzare l’occhio alle lobbies del gioco d’azzardo, abbandonare lidi e quartieri un po’ più distanti dai centri ancora in parte fedeli al solito partito, penalizzare la piccola e piccolissima impresa, restare immobili (e auguriamoci non conniventi) rispetto a strategie di offerta turistica che puntano su prezzi stracciatissimi, palesemente fuori mercato e tali da uccidere qualsiasi leale concorrenza: tutto questo contribuisce a trasformare un’area in cui con il lavoro, la serietà, i sacrifici e la fatica si è creata ricchezza e qualità della vita in una terra in cui vari tipi di criminalità sono da tempo presenti. A questo quadro si aggiungono le vicende sulla presenza del caporalato in settori chiave della nostra economia come l’agricoltura e la logistica, quelli sulla progressiva riduzione del numero delle nuove imprese e delle chiusure di quelle esistenti. È quindi il modello sociale che ha in mente il PD per la Regione e per la Riviera ad essere sbagliato e a creare insicurezza – aggiungono Raffaella Sensoli ed Andrea Bertani - perché uccide il principale motore della nostra economia e della qualità nelle nostre comunità, cioè la piccola impresa, le piccole realtà, l’insieme di iniziative locali. Se tagliare gli alberi in montagna favorisce le frane, così far morire tante piccole imprese fa franare il tessuto economico e sociale della Riviera. Non si tratta oggi solo di rimpiangere la ‘Romagna di prima’ ma di ricostruire un tessuto di impegno, laboriosità, onestà, tranquillità. E per questo serve mettere il nostro territorio prima degli interessi di partito, di qualche candidato o di qualche impresa amica” concludono Sensoli e Bertani. 

LA REPLICA DEL PD, NADIA ROSSI: "Con amministrazione 5 stelle Roma ha perso 22 posizioni"

"I consiglieri romagnoli del M5S Raffaella Sensoli e Andrea Bertani hanno preso spunto da una ricerca dell’Università “La Sapienza” e dal quotidiano “Italia Oggi” sulla qualità della vita per attaccare (sai che novità) l’operato del PD sui territori". A lanciare la stoccata è il consigilere regionale del Partito Democratico Nadia Rossi che, in un comunicato stampa, attacca i consiglieri grillini Sensoli e Bertani. “Secondo gli esponenti pentastellati – chiarisce la Rossi – all’origine di ogni male vi sarebbe sempre e solo la visione socio-economica del PD contrapposta a quella idilliaca ed ideale (stile Mulino Bianco per intenderci) proposta dai seguaci di Grillo. Ecco quindi che la colpa della Romagna sarebbe quella di aver accettato politiche liberiste e spericolate privilegiando la grande distribuzione rispetto alle botteghe di prossimità o che avrebbero “strizzato l’occhio alle lobbies del gioco d’azzardo” dimenticando le zone più periferiche delle nostre cittadine.”

"I due consiglieri regionali M5S – continua Nadia Rossi – criticano poi apertamente la scelta fatta per il modello turistico della Riviera romagnola che propone offerte turistiche talmente tanto fuori mercato da richiamare ogni tipo di illiceità. A queste critiche surreali rispondo solo ed unicamente invitando Sensoli e Bertani a chiedere scusa alle centinaia di migliaia di lavoratori e imprenditori romagnoli che vivono onestamente grazie al lusinghiero flusso di turisti che annualmente registriamo nella nostra Regione. Non capendo bene lo sgangherato parallelismo che i due grillini vogliono mettere in piedi per arrivare ad attaccare il PD, chiedo a tutti di ricordare bene l’illuminante esperienza amministrativa messa in piedi dalla Sindaca Raggi e dal suo variegato staff nella capitale del Paese: Roma. In un anno di amministrazione 5 Stelle la capitale ha perso ben 22 posizioni attestandosi ora in ben poco invidiabile 85esima posizione. Oltre a ciò, non sono certo pentastellati gli amministratori pubblici che hanno protestato ad alta voce per il ripristino dei “fondi periferie” che il cosiddetto “Governo del Cambiamento” aveva cancellato in maniera assolutamente truffaldina. Cari Sensoli e Bertani, va bene le fake news, ma a tutto c’è un limite.”

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Una scatola di reperti archeologici fa scattare l'allarme bomba

  • Cronaca

    Costringono la figlia a vivere secondo il Corano e le combinano un matrimonio

  • Cronaca

    Duplice omicidio Nusdorfi-Mannina, condannato lo zio del killer

  • Cronaca

    Protesta del gas, Sgr incontra i consumatori e avvia il controllo dei contatori

I più letti della settimana

  • Tremendo frontale, in condizioni disperate un bambino presente a bordo

  • Si schianta contro il guardrail e precipita in una scarpata: muore un centauro

  • Ristorante boicottato per razzismo: "Chiudo, non ne posso più, terrò aperto solo l'hotel"

  • Accampati tutta la notte fuori dal negozio per accaparrarsi i capi di Stone Island

  • Selvaggia Lucarelli: "Della Sarti girano foto più hot di quelle apparse in questi giorni"

  • Serate danzanti clandestine, denunciato il gestore del locale

Torna su
RiminiToday è in caricamento