Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Gnassi bacchetta i riminesi: "Assurdo quello che è successo domenica sul porto"

"Pronti a far chiudere chi trasgredisce", il sindaco di Rimini interviene in un videomessaggio per riprendere i suoi concittadini che, a poche ore dall'entrata in vigore delle misure straordinarie per combattere il Coronavirus, si sono ammassati in piazzale Boscovich

 

E' stato lo stesso sindaco di Rimini, Andrea Gnassi, a bacchettare i suoi concittadini che a poche ore dall'entrata in vigure delle misure straordinarie per combattere la diffusione del Coronavirus si sono ammassati sul porto approfittando della domenica di sole. Un comportamento denunicato anche dalla stampa inglese, col Telegraph che ha mostrato la folla assiepata ai tavoli di un locale di piazzale Boscovich in barba a tutte le raccomandazioni sanitarie e delle autorità. "I nostri comportamenti individuali sono fondamentali per sconfiggere il Coronavirus - ha dichiarato Gnassi. - Non va bene quello che è successo ieri a Rimini, come in diverse altre città d’Italia, in cui in troppi non hanno osservato le necessarie precauzioni. E’ indispensabile stare a casa, rallentare i contatti e le relazioni sociali per il tempo che sarà necessario a sconfiggere il virus. Dobbiamo essere responsabili nei confronti delle più fragili, degli anziani, degli ammalati perché il vero rischio di comportamenti individuali sbagliati è quello di paralizzare gli ospedali, le terapie intensive. Comuni, forze dell’ordine saranno inflessibili per punire chi viola le regole date dal Governo per le zone a controllo rafforzato. Chiuderemo attività, negozi e pubblici esercizi che non rispettano il DPCM.”. 

Copyright 2020 Citynews

Potrebbe Interessarti

Torna su
RiminiToday è in caricamento