rotate-mobile
Giovedì, 20 Giugno 2024
Economia

Carim, gruppo di imprenditori per l'aumento di capitale

Il gruppo ha nominato come advisor la KPMG ed ha richiesto ai commissari la possibilità di acquisire le informazioni sulla situazione economico-patrimoniale della Banca al fine di una valutazione

Come anticipato in occasione dell’Assemblea Annuale di Confindustria Rimini dello scorso giugno, dal Presidente Maurizio Focchi, l’Associazione, in questi mesi, ha operato per verificare la possibilità di costituire un gruppo aperto di imprenditori disponibili a dare un supporto concreto al momento dell’aumento di capitale di Banca Carim.  Il coinvolgimento degli associati ha portato alla costituzione di un gruppo ristretto di imprenditori.

Il gruppo ha nominato come advisor la KPMG ed ha richiesto ai commissari la possibilità di acquisire le informazioni sulla situazione economico-patrimoniale della Banca al fine di una valutazione complessiva dell’opportunità di partecipare all’aumento di capitale. Il gruppo è aperto all’ulteriore ingresso non solo di altri imprenditori riminesi, ma anche di imprenditori di altri territori che hanno già manifestato l’interesse a partecipare.  
 
“Siamo soddisfatti di avere finalizzato l’impegno preso a giugno in occasione dell’assemblea della nostra associazione giungendo a questa tappa di costituzione del gruppo – spiega il Presidente di Confindustria Rimini, Maurizio Focchi – esprimendo il nostro massimo impegno a far si che l’iniziativa avviata con il gruppo ristretto, assistito da KPMG, possa avere esito positivo anche se non nascondo le difficoltà e le problematiche che dovremo risolvere per centrare l’obiettivo”.
 

La Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini coglie con soddisfazione il concreto segnale di Confindustria Rimini che ha inteso ufficialmente avviare un percorso di partecipazione al piano di ricapitalizzazione di Banca Carim. L’impegno all’origine di questa iniziativa mostra la condivisione degli obiettivi comuni. “La Fondazione – commenta il Presidente Massimo Pasquinelli – è a disposizione di Confindustria per fornire tutti i chiarimenti necessari al fine di diffondere un sentimento di ottimismo sulla possibilità di raggiungere il traguardo della salvaguardia dell’autonomia di Banca Carim, da sempre partner del progresso economico di tutto il sistema imprenditoriale riminese”.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carim, gruppo di imprenditori per l'aumento di capitale

RiminiToday è in caricamento