rotate-mobile
Economia

La Fiera deve affrontare il dopo Cagnoni, Ermeti in pole per la presidenza. In corsa anche Brasini

La Fiera di Rimini è chiamata a definire i passi da compiere nel futuro, dopo la scomparsa dello storico presidente ed ex vicesindaco di Rimini Lorenzo Cagnoni

La Fiera di Rimini è chiamata a definire i passi da compiere nel futuro, dopo la scomparsa dello storico presidente ed ex vicesindaco di Rimini Lorenzo Cagnoni. La prossima settimana il Consiglio di Amministrazione di Ieg (Italian Exhibition Group) dovrà individuare la persona a cui spetterà il delicato ruolo di successore all’interno della società. Il nome dovrà, fino a nuovo rinnovo, uscire dal tavolo dell’attuale consiglio: perciò è presumibile una corsa a due e i nomi individuati sono quelli di Maurizio Ermeti e Gianluca Brasini.

Ermeti, che pare in pole position, vanta nel suo curriculum la presidenza dell’Associazione albergatori di Rimini ed è uno tra i soci storici della Fiera. Gianluca Brasini è invece stato assessore al Bilancio e allo Sport quando c’era sindaco Andrea Gnassi e attualmente occupa un ruolo dirigenziale di rilievo all’interno del gruppo Maggioli. La decisione verrà prese a stretto giro, anche perché la quotazione in borsa di Ieg impone dei tempi piuttosto stretti da rispettare.

In seconda battuta, al momento del rinnovo del Cda, potrebbero salire anche le quotazioni per un ruolo all’interno della società anche per il parlamentare Andrea Gnassi, ma è uno scenario futuro, in attesa di ridefinire gli equilibri dopo l’addio del presidente Cagnoni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Fiera deve affrontare il dopo Cagnoni, Ermeti in pole per la presidenza. In corsa anche Brasini

RiminiToday è in caricamento