Folla per l'inaugurazione di RiminiWellness: Barriales e Cammarelle al taglio del nastro

La nona edizione, patrocinata da Regione Emilia-Romagna, Provincia di Rimini e Comune di Rimini, ha colto l'occasione di questo primo, lungo ponte per inaugurare la stagione della riviera romagnola

Già all’apertura dei padiglioni Riminiwllness 2014 sprizzava energia. Il popolo degli amanti del fitness, dello sport e del benessere ha letteralmente invaso Rimini Fiera fin dalle prime ore di venrdì, e lo farà fino al 2 giugno prossimo. La nona edizione, patrocinata da Regione Emilia-Romagna, Provincia di Rimini e Comune di Rimini, ha colto l’occasione di questo primo, lungo ponte per inaugurare la stagione della riviera romagnola. A fare da madrina, la splendida showgirl spagnola Laura Barriales, testimonial Freddy, all’inaugurazione assieme a Roberto Cammarelle, pluricampione mondiale di pugilato pesi supermassimi.

Il taglio del nastro è stato affidato al sindaco di Rimini Andrea Gnassi, affiancato dal presidente di Rimini Fiera, Lorenzo Cagnoni. “Salute, prevenzione, benessere: sono le componenti di una nuova domanda turistica che Rimini ha compreso prima di altri – ha detto il sindaco Gnassi - dotandosi di infrastrutture e di manifestazioni come RiminiWellness che è divenuta la prima in Italia e al top a livello internazionale.  Siamo passati prima di altri da una cultura del fisico a quella del benessere, dal fitness al wellness, intercettando una domanda e favorendo un indotto economico e occupazionale. Ma non basta, non ci si può fermare, ora dobbiamo dotare la città di strutture permanenti per compiere ulteriori passi in avanti”.

“RiminiWellness si conferma capitale mondiale degli affari nel settore del benessere e dell’attività fisica – ha dichiarato il Presidente Cagnoni - ancora una volta grazie al suo format unico al mondo, che unisce insieme pubblico e operatori, business e intrattenimento, fitness e salute e che quest’anno si arricchisce di una nuova sezione, Food Well, punto d’incontro specializzato con workshop divulgativi sulla sana e corretta alimentazione”.

“Ho un rapporto fantastico col movimento – ha commentato la Barriales - mio padre maratoneta e mia madre tennista mi hanno trasmesso la cultura dello sport finalizzata allo star bene ed io cammino tutto il giorno, rinunciando all’auto e spostandomi sempre a piedi. Il lavoro mi distoglie un po’ dalla mia discipline preferita che è il tennis, ma non rinuncio a stare in movimento e poi non bevo e nemmeno fumo. Qui a RiminiWellness si respira un entusiasmo fantastico, mi piace il fisico tonico, non esageratamente muscoloso che pare finto, e questa cultura del volersi bene la vedo positivamente esaltata qui, a RiminiWellness”. “Questo è il mio mondo sin da bambino – ha ricordato Cammarelle - quando 11enne entrai la prima volta in palestra. Ho vissuto l’evoluzione delle tecniche di allenamento e delle tecnologie e oggi il livello è altissimo: in passato si privilegiava la quantità, poi la qualità… ora le due cose, proprio grazie a programmi e attrezzature fantastiche. Mi piace la gente di RiminiWelness, ha il volto sereno, ha lo spirito giusto. Noi professionisti, talvolta esasperati dalle competizioni, diventiamo nervosi, mentre qui è davvero tutto allegro, bellissimo”.

La manifestazione occupa l’intero quartiere espositivo, ossia 16 padiglioni, con 48 palchi e un totale di 400 aziende tra dirette e rappresentate, 96mila metri quadrati indoor e 66mila outdoor articolati sulle diverse anime del vivere bene e in armonia con il proprio corpo e con l’ambiente: fitness, benessere, danza & sport fashion, turismo wellness, contract & design. Anche quest’anno si riconferma la suddivisione in due aree: W-PRO, studiata per il pubblico professionale e W-FUN, per il pubblico degli appassionati. La kermesse è aperta dalle 9.30 alle 19.00, con accessi dagli ingressi SUD, OVEST, EST. E’ inoltre operativa la stazione ferroviaria interna di Rimini Fiera, rendendo ancora più semplice raggiungere il quartiere fieristico.

QUALCHE CURIOSITA’
A RiminiWellness gli appassionati di roccia e di arrampicata troveranno una novità assoluta: le pareti rotanti senza fine. Direttamente dall’Ungheria arriva invece la tuta ad elettrostimolazione muscolare che provoca contrazione muscolare attraverso impulsi elettrici. E poi, palle riccio per la stimolazione dei piedi e il miglioramento dell’equilibrio, tappetini “da fachiri” con ciottoli per la riabilitazione di caviglie, piedi e l’attivazione della microcircolazione sanguigna, piattaforme interattive per allenamenti personalizzati… e mille altre sorprendenti novità!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento