menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gli antichi Frutti d’Italia si incontrano a Pennabilli

Al via l’interessante manifestazione ideata da Tonino Guerra, giunta alla sua IV edizione, che celebra i frutti dimenticati, a cui il poeta dedicò oltre vent’anni fa, L’Orto dei Frutti dimenticati

Al via l’interessante manifestazione ideata da Tonino Guerra, giunta alla sua IV edizione, che celebra i frutti dimenticati, a cui il poeta dedicò oltre vent’anni fa, L’Orto dei Frutti dimenticati. Ricco il calendario degli appuntamenti. Mostre, convegni, spettacoli, e tanti prodotti della terra disponibili sui banchi del mercatino e nei ristoranti che propongono le antiche ricette locali.

A tagliare il nastro, con il Sindaco di Pennabilli Lorenzo Valenti,  il Presidente della Provincia di Rimini Stefano Vitali e il maestro Guerra, sabato 8 alle ore 15 all’Oratorio della Misericordia, dove sarà inaugurata anche la Mostra pomologica e delle biodiversità. Protagonista di questa edizione l’Arte culinaria a cominciare da sabato, quando alle 16 presso il Museo Il Mondo di Tonino Guerra, sarà presentato il volume La cucina e i prodotti della Valmarecchia di Graziano Pozzetto, mentre domenica alle 10, al Teatro Vittoria, vernissage della mostra “ArtusianaMENTE” dedicata a Pellegrino Artusi.

A seguire il convegno La cucina vecchia e nuova della Valmarecchia, presieduto dall’Assessore regionale al Turismo e Commercio Maurizio Melucci, con il Maestro Tonino Guerra, l’Assessore all’Agricoltura della Provincia di Rimini Juri Magrini, Giuseppe Salvioli, presidente della Coldiretti di Rimini. Relatori: Piero Meldini, Michele Marziani, Riccardo Agostini. Alberto Olivucci, Presidente di Civiltà Contadina, terrà nel pomeriggio la conferenza Il diritto delle Comunità locali alla gestione e valorizzazione delle proprie sementi, al Museo del Parco del Sasso Simone e Simoncello dove sarà allestita un’esposizione sulle tradizioni contadine.

Anche le serate traboccano di eventi: sabato alle 21, al Teatro Vittoria, la proiezione del backstage del film Amarcord, capolavoro di Fellini e Guerra, seguita dallo spettacolo “A veglia col Fulesta” con Sergio Diotti. Domenica alle 18,30 all’ Orto dei Frutti dimenticati l’esibizione del quartetto Stefano Zuffi e La Pneumatica Emiliano Romagnola: manfrine e ballate eseguite con ghironda, ocarina, piffero e violino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento