menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Festa della Donna: "Battaglia contro il femminicidio"

I diritti e la legge sul femminicidio rappresentano il settimo punto della proposta di governo di Pier Luigi Bersani approvata ieri dalla direzione nazionale PD

I diritti e la legge sul femminicidio rappresentano il settimo punto della proposta di governo di Pier Luigi Bersani approvata ieri dalla direzione nazionale PD. “Il nuovo Parlamento dovrà riprendere subito il disegno di legge contro il femminicidio presentato dal PD in novembre”: è l'impegno di Emma Petitti, segretario provinciale PD Rimini ed eletta alla Camera dei deputati. “Abbiamo chiare le priorità per rimettere al centro la parità di genere con proposte concrete contro ogni forma di violenza e discriminazione, ancora persistenti nel nostro Paese. L’approvazione rapida di questa legge sarà un importante passo verso un’Italia più civile ed europea – commenta Petitti -. Introduce aggravanti per i delitti contro le donne e prevede misure di prevenzione, sensibilizzazione, educazione e assistenza. E’ una battaglia di civiltà, che dobbiamo fare tutti insieme uomini e donne: i femminicidi sono solo la punta dell'iceberg del fenomeno”.

In 10 mesi, lo scorso anno, 105 donne si sono rivolte al centro antiviolenza Rompi il silenzio di Rimini: oltre 10 al mese, una ogni 3 giorni, hanno denunciato agli sportelli violenze fisiche, psicologiche ed economiche.In occasione dell’8 marzo, inoltre, le donne del Pd organizzano nel pomeriggio di domani (dalle 16 alle 18), un banchetto informativo in piazza Cavour. “Un 8 marzo per parlare della violenza sulle donne – spiega Sonia Alvisi, coordinatrice della Conferenza delle donne democratiche! di Rimi ni - e per chiedere alla Regione Emilia-Romagna di adottare la legge di iniziativa popolare contro la violenza di genere”. Giovedì 7 febbraio sono state depositate le prime 326 firme a sostegno della legge, a cui hanno lavorato la Conferenza delle democratiche dell'Emilia-Romagna e le associazioni. Ora è in partenza la raccolta delle sottoscrizioni a sostegno della legge (almeno 5000) in tutta la Regione. Le donne PD chiedono che in tutti i Comuni riminesi vengano adottati ordini del giorno a sostegno della proposta.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Famija Arciunesa premia i vincitori del concorso "Vota il presepe"

Attualità

"Fellini Calls", successo per la tre giorni dedicata al regista premio Oscar

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Ragazzino terribile arrestato dopo un'escalation di furti e rapine

  • Cronaca

    La certificazione per l'Isee si può chiedere anche alle Poste

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento