rotate-mobile
Sabato, 4 Febbraio 2023
Volley

A2: l'Omag Marignano non sottovaluta Messina e si gode il secondo posto

Le Zie hanno regolato in tre set l'Akademia che ha dato filo da torcere alla formazione romagnola negli ultimi due parziali

Continua la marcia dell’Omag Marignano, e soprattutto prosegue l’effetto PalaMarignano: il palasport di “via Fornace Verni infatti,  per il girone di andata, rimane inviolato. Si tornerà nel 2023 con la seconda gara del girone di ritorno con l’avversaria capolista e ancora imbattuta Roma. Nella sfida con le Messinesi vinta agevolmente in tre parziali, merita una menzione Bolzonetti che, con una prestazione importante, mette a referto 19 punti  e il 52% in attacco con ben 2 aces. Molto bene anche Perovic con 14  punti personali e il 38% a rete premiata a fine match con una targa per aver raggiunto i 200 punti in campionato. Non basta tra le fila ospiti la prestazione positiva di Ebatombo autrice di 14 punti con il 31% in attacco. 

MVP di giornata è la regista Alice Turco vero metronomo di squadra. Barbolini si affida inizialmente al sestetto tipo con Turco in palleggio e Perovi? opposta, Babatunde e Parini al centro, Rachkovska e Bolzonetti in posto 4 e Caforio libero. Breviglieri risponde con Muzi in regia e Ebatombo opposto,Pertens e Martilotti in banda, Composto e Mearini al centro con Faraone libero. La Omag-MT si aggiudica il primo set in scioltezza. Parte subito forte con 2 punti di Bolzonetti, un ace di Turco ed un primo tempo di Parini. Breviglieri chiama subito lo stop 4-0. Si riprende il gioco ma la musica non cambia, Rachkovska e Babatunde sono coloro che con tre punti a testa fanno richiamare il secondo time out al coach messinese. 11-4.

Breviglieri prova le carte Silotto e Varaldo ma il set scivola velocemente con Bolzonetti che scava il solco definitivo. 25-14. Sull’inerzia del primo set le marignanesi fuggono trascinate da una Rachkovska in gran spolvero. 11-6. Le Messinesi però non rinunciano e si rifanno sotto costringendo così Barbolini al suo primo time out. 13-11. La Omag-MT riallunga e coach Breviglieri riferma il gioco.18-14. Un lungo scambio accende il PalaMarignano, ed è l’atteso punto numero 200 di Perovic a chiudere lo scambio. Punto festeggiato con uno striscione dall’esercito dei nipoti. 22-18. Però è ancora Ebatombo a rimettere pressione a coach Barbolini che chiama lo stop. 23-22 . Due punti di Perovic chiudono il set. 25-23. Parte meglio la formazione messinese 0-2 ma viene subito arginata dalle Zie con sorpasso.

Breviglieri si gioca il discrezionale. 7-5. Il set prosegue punto a punto. Barbolini chiama il time out 14-13. E’ la  solita Bolzonetti a portare avanti la Omag-Mt 20-16. 5 match point per la Omag-Mt- 24-19- Chiude Parini al secondo tentativo. 25-20. Così coach Enrico Barbolini a fine gara: “E’ una gara che, a differenza di quello che può dire la classifica, sapevamo che sarebbe stata complicata, perché Messina è una squadra “scorbutica” nel senso che prova in tutti modi a metterti in difficoltà e in certi momenti abbiamo fatto un po' fatica a trovare le contromisure perché ci siamo trovati di fronte a giocate anche in parte inaspettate. Comunque siamo stati bravi a non avvilirci quando abbiamo subito qualche punto, a mantenere alta l’attenzione e sappiamo che se facciamo bene il risultato poi arriva.” Il tabellino del match:

OMAG MARIGNANO-AKADEMIA MESSINA 3-0 (25-14, 25-23, 25-20)

MARIGNANO: Babatunde 8, Turco 2, Bolzonetti 1, Parini 4, Perovic 14, 9 , Caforio (L), Salvatori ,  Cangini, Non entrate:Covino Saguatti, Biagini, Aluigi. All. Barbolini.

MESSINA: Pertens 3, Catania , Muzi 1 Martilotti 8 Mearini 6 Ebatombo 14, Faraone (L), Varaldo, Ciancio, Silotto, Composto 6, Brandi. Non entrate: Catania. All. Breviglieri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A2: l'Omag Marignano non sottovaluta Messina e si gode il secondo posto

RiminiToday è in caricamento