Formazione professionale, sei rifugiati concludono il corso per cuochi e camerieri

Il lavoro perno dell’integrazione: l’ong Avsi, la cooperativa sociale Madonna della Carità di Rimini e Federalberghi Riccione insieme per la formazione professionale di 6 rifugiati nel settore alberghiero.

Martedì gli albergatori che attiveranno i tirocini partecipano al pranzo curato dai rifugiati. La scuola-ristorante ChiAma Cucina di Rimini ospiterà il pranzo conclusivo del corso di formazione nato dalla collaborazione tra l’ong internazionale AVSI, la cooperativa sociale Madonna della Carità, strumento operativo della Caritas di Rimini, e Federalberghi di Riccione.

Promuovere lo sviluppo, l’inclusione dei migranti, intercettare personale preparato e incentivare il lavoro: esigenze diverse, di soggetti diversi che hanno portato a una sinergia tra tutti gli attori coinvolti e all’avvio del progetto “Formazione professionale e inserimento al lavoro di giovani rifugiati nel settore alberghiero”.

Al corso, finanziato attraverso la raccolta fondi dei volontari di AVSI Rimini, hanno partecipato 6 rifugiati selezionati fra gli ospiti dei centri di accoglienza di Rimini gestiti dalla cooperativa sociale Madonna della Carità.

Hanno tra 18 e 40 anni, vengono da Gambia, Nigeria, Mali e Afghanistan, fuggiti da guerre, violenza e povertà. Tutti hanno conoscenza della lingua italiana, hanno piccole esperienze nel campo della ristorazione e desiderano lavorare nel settore alberghiero. Grazie a questo corso, accompagnati dagli esperti di ChiAma Cucina, i ragazzi con grande entusiasmo hanno acquisito le competenze per lavorare come aiuto cuoco e camerieri e ora si preparano al tirocinio in sei ristoranti e hotel di Riccione e Rimini.

Con il pranzo di martedì 8 maggio i ragazzi metteranno in pratica le nozioni acquisite: i loro primi ospiti saranno i titolari delle strutture ricettive dove inizieranno lo stage.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento