Corruzione e criptovalute, tra prevenzione e lotta alla criminalità

Al via un convegno di due giorni con esperti della materia

Il tema delle Criptovalute è un fenomeno in espansione e del quale vanno studiate attentamente potenzialità ma anche alcuni limiti connessi. Il crescente utilizzo delle criptovalute nell’ecosistema criminale, ad esempio, richiama l’attenzione sulla necessità di ricondurre questa nuova tecnologia sotto il controllo delle autorità. E Rimini si interroga sui fenomeni di riciclaggio e finanziamento alla malavita, e alle nuove, pericolose funzionalità garantite dall’avanzamento tecnologico. “Corruzione & Criptovalute” è il titolo del convegno in programma a Rimini, presso il Cinema Fulgor, il 20 febbraio (pomeriggio) e il 21 febbraio (tutto il giorno).

L’apertura del convegno (organizzato dall’Ordine dei Commercialisti di Rimini con il patrocinio dell’Ordine degli Avvocati di Rimini e sostenuto con il contributo della Banca Popolare Valconca) è affidata, giovedì pomeriggio 20 febbraio, all’avvocato Umberto Ambrosoli, avvocato e saggista italiano, autore del libro Qualunque cosa succeda, sulle vicende del padre Giorgio Ambrosoli, assassinato nel 1979. Alle tematiche del convegno Ambrosoli si dedica da anni, fin dai tempi della tesi di laurea dal titolo “La criminalità informatica nel sistema bancario italiano - Profili criminologici”. Ambrosoli è successivamente divenuto avvocato penalista specializzato nel diritto penale dell’economia. Ambrosoli sarà presentato dalla giornalista Nunzia Penelope e dal commercialista riminese Giancarlo Ferrucini, simbolo ed esempio di “trasparenza” che porterà la sua esperienza contro la corruzione e parlerà in particolare ai giovani: al convegno sarà infatti presente un gruppo di studenti dell’ITS Commerciale Valturio di Rimini.

Il giorno successivo, dopo i saluti del Procuratore della Repubblica di Rimini Elisabetta Melotti, interverranno numerosi relatori: il direttore generale del UIF Claudio Clemente, il Sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Firenze Fabio Di Vizio, il Procuratore della Repubblica Aggiunto presso il Tribunale di Milano Eugenio Fusco, l’esperto antiriciclaggio nella Federazione Svizzera Stiliano Ordlli, iGiorgio Lucchetta e il Francesco Muraca del Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il convegno terminerà con una tavola rotonda, alla quale parteciperanno tutti i relatori, coordinata dal giornalista Angelo Mincuzzi, dal titolo: Quale “medicina” contro la finanza criminale?. Il tema contiene due soluzioni alla lotta alla corruzione, che oggi si avvale di uno strumento raffinato, quello delle criptovalute: la prevenzione e la repressione ed in alternativa la cultura e l’educazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si prendono gioco di polizia e quarantena: sesso a 3 in strada davanti al comando

  • "Quelle strane coincidenze", Wuhan e Codogno vicini alla fiera del Sigep

  • Ristoratore stroncato da un improvviso malore nella sua abitazione

  • "Se curva epidemiologica non si abbassa, entro le prossime 2 settimane servono ospedali da campo"

  • Sesso in strada durante la quarantena, individuato il trio di esibizionisti

  • Lutto nella comunità di San Patrignano, si è spenta Maria Antonietta Muccioli

Torna su
RiminiToday è in caricamento