Via libera alla riapertura della grotta nella Riserva Naturale Orientata di Onferno

La Provincia ha deciso di mettere a disposizione la residua disponibilità di risorse destinate alla tutela delle aree protette pari 48.364,13 euro, sulla base del progetto di intervento presentato dall’Ente di gestione per i Parchi e la Biodiversità-Romagna

La Giunta provinciale ha approvato alcune delibere in tema di ambiente. Via libera al progetto di intervento per la riapertura della grotta nella Riserva Naturale Orientata di Onferno. Considerate infatti le difficoltà di start-up dell’Ente di gestione per i Parchi e la Biodiversità-Romagna e le richieste di intervento da parte del Comune di Gemmano per la riapertura della grotta, che costituisce elemento trainante per l’economia locale del Comune, la Provincia ha deciso di mettere a disposizione la residua disponibilità di risorse destinate alla tutela delle aree protette pari 48.364,13 euro, sulla base del progetto di intervento presentato dall’Ente di gestione per i Parchi e la Biodiversità-Romagna, che prevede interventi straordinari per la riapertura della grotta.

Approvato inoltre il Piano d’Azione relativo alle infrastrutture stradali provinciali con flusso di traffico superiore ai tre milioni di veicoli/anno, relativa alla determinazione e alla gestione del rumore ambientale". Il Piano, sulla base di mappature acustiche, ha lo scopo di evitare e ridurre l’inquinamento acustico prodotto dal traffico. Infine parere favorevole all'accordo di programma per la gestione dei rifiuti speciali provenienti dal comparto agricolo, che rappresenta il rinnovo del precedente accordo stipulato con le associazioni di categoria. Tale prevede la realizzazione di un sistema di gestione di alcune tipologie di rifiuti speciali del comparto agricolo che favorisca l’attuazione di specifici piani di settore di riduzione, recupero e ottimizzazione dei flussi di rifiuti.  Tra gli obiettivi, ridurre la quantità e la pericolosità dei rifiuti, migliorare la qualità dei materiali e dei rifiuti da avviare a recupero, favorire la raccolta differenziata, aumentare l’efficacia dei controlli pubblici e la tutela dell’ambiente, semplificare gli adempimenti burocratici a carico delle imprese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Alessandro Andreini la combina grossa e viene espulso dal Collegio

Torna su
RiminiToday è in caricamento