Calcio

Comincia la Poule Scudetto del Rimini col San Donato Tavarnelle, "Hanno un grosso potenziale offensivo"

I toscani hanno vinto il girone E di Serie D e sono reduci da una sconfitta per 2-1 a Recanati

Comincia la Poule Scudetto del Rimini, che domenica alle 17 sarà ospite del San Donato Tavarnelle, formazione vincitrice del girone E. Toscani reduci da una sconfitta per 2-1 contro la Recanatese, nel match d'esordio della competizione riservata alle vincitrici dei gironi di Serie D. 

Così mister Gaburro presenta la gara di domenica: "Una squadra sicuramente molto libera di testa la nostra, avendo raggiunto il traguardo, come tutte le altre che partecipano a questa competizione, riesce ad essere anche un po’ più spensierata durante la settimana, che per una squadra che tende a giocare è sempre positivo. Diciamo che abbiamo avuto obiettivamente una settimana abbastanza difficile, quella successiva alla chiusura del discorso, prima di Lentigione, perché comunque nel momento in cui i festeggiamenti vanno un po’ più in là gli allenamenti poi scadono un po’. I ragazzi lo sanno, io li avevo visti obiettivamente in difficoltà per quella partita lì. Anche se poi quando l’arbitro fischia l’inizio c’è sempre voglia di far bene, è evidente. Però il modo col quale arrivi alla partita poi può incidere su quello che tu riesci a fare. Decisamente devo dire che dopo che ci siamo parlati mercoledì, i ragazzi hanno fatto una settimana decisamente più vivace di testa e di gamba rispetto a quella scorsa. Quindi, lo spirito è questo. Penso sia anche lo spirito degli avversari perché non credo ci siano particolari tensioni in vista di questo tipo di competizione. Però questo dovrebbe favorire, penso, quello che può essere un buon gioco, compatibilmente con quella che può essere la temperatura, che non sappiamo, e quello che può essere il momento della stagione".

L'allenatore analizza poi il suo prossimo avversario, il San Donato Tavarnelle: "E' una squadra che sotto certi aspetti ci assomiglia perché fa un 4-3-3 aggressivo, è una squadra che quando perde palla va subito a cercare di recuperarla. Non corre all’indietro a prescindere, ma cerca sempre di andare in avanti. Ha delle ottime punte esterne oltre che il centravanti. Hanno fatto 40 gol tra centravanti e punte esterne, questo è già indicativo. Ha un tasso di realizzazione superiore se non sbaglio a quello del Ravenna, se togliamo i quattro gol dei play off, perché hanno giocato ovviamente quattro partite in meno nel girone. È una squadra che ha un grosso potenziale offensivo, direi un’ottima rosa, poi in questo momento, come vale per noi vale anche per loro, qualche defezione c’è e quindi non si può vedere tutto il potenziale sul campo espresso, però è una squadra che ha anche ottime individualità oltre a giocare questo tipo di calcio molto aggressivo e molto dinamico".

Tanti gli assenti tra le fila biancorosse: non saranno della gara Haveri, Tomassini, Pecci, Andreis, Lo Duca e Carboni. Tra i pali ancora spazio a Piretro. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comincia la Poule Scudetto del Rimini col San Donato Tavarnelle, "Hanno un grosso potenziale offensivo"
RiminiToday è in caricamento