rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Volley

Volley serie C, il Riviera Rimini fa il colpaccio in trasferta a Faenza e consolida il terzo posto

Rimini vince sul campo di Faenza, conferma il terzo posto in classifica e riduce il ritardo a un punto solamente

Memori della brutta e meritata sconfitta subita in casa nel girone di andata, il Riviera si avvicina a Faenza (seconda potenza del girone), con un minimo di patema dovuto anche, come già raccontato, dalla pausa natalizia e da una post-pausa problematico. Comunque la fiducia è l’ultima a morire e, entrando in un gelido PalaBubani, si denota sul viso delle ragazze una luce ben augurante. Alla fine Fenix Energia Faenza sconfitta dall'Emanuel Riviera volley Rimini 1-3 (22-25; 25-18; 26-28; 24-26).

Coach Bazzocchi raccomanda un riscaldamento attento per entrare in campo al meglio e, al fischio degli arbitri Comandini e Crescentini, inserisce in posto 1 (in battuta) Magi, a seguire Pasolini e Morelli, poi capitan Morettini e, per finire, Orsi e la regista Catalano, libero Fabbri in ripresa dal lungo infortunio. Coach Manca parte con Spada, l’inossidabile capitano e regista Maines, Alberti, Emiliani, Scardovi e Bertoni, libero Seganti.

Parte forte Faenza subito avanti di 4 lunghezze che diventano 6 sul 15 a 9. Bazzocchi chiama l’ultimo time-out a disposizione ma con Emiliani in battuta la Fenix allunga a + 7. Il set appare oramai saldamente in mano alle padrone di casa, ma le pupille del Riviera cnon sono d’accordo e, nelle rotazioni successive, con Morettini prima, Orsi e Catalano poi, con le loro battute mettono in crisi il gioco delle avversarie che si ritrovano inaspettatamente sul 19 pari e con Magi in battuta addirittura sotto 20 a 22. Recupera Maines ma risponde Pasolini in battuta: 21-23, segue un buon attacco delle Manfredi 22 a 24. Bazzocchi sostituisce in battuta Morelli con Marconato, la quale senza nessun timore lancia una palla forte e tesa che la difesa faentina non riesce ad arginare. Grande gioia per le ospiti e si cambia campo. Il secondo set non ha storia: subito Faenza avanti e, questa volta non si fa sorprendere dalle ospiti che rimangono costantemente staccate di varie lunghezze fino ad un massimo di 9 punti, distacco con cui concludono il parziale.

Bazzocchi lascia in campo Marconato al posto di Magi e inserisce Sangoi per far riposare Pasolini. Subito avanti l’Emanuel (7-3) ma la Fenix risponde e raggiunge il pareggio sul 11 pari. Il clima si fa incandescente con le due compagini che avanzano punto a punto e sul 23 a 23 scatta la molla riminese. Le padrone di casa di gran carattere non si arrendono e con un doppio attacco prima pareggiano e poi superano le antagoniste .
Anche le rosso-blu non si arrendono pareggiano e ri-superano le faentine (25 a 24). Manca rimette in campo Alberti e la mossa da i suoi risultati (26 pari). Colpo di coda delle Rivierine che, con un uno due, si aggiudicano un durissimo parziale.

Il quarto set vede una partenza sprint di Rimini (+4), ma dopo un tempo chiamato da Manca, si raggiunge un nuovo equilibrio (18 pari); con Marconato in battuta, Rimini compie un ulteriore mini break, poi con Sangoi in posto 1 si arriva al 23 a 19 per il Riviera. Già si assapora il dolce gusto della vittoria, ma Faenza non la pensa così e, addirittura, riesce a pareggiare il conto sul 23 a 23 con la complicità anche di ingenuità delle avversarie si arriva al 24 pari. Nuovamente ai vantaggi! Cambio palla, va in battuta Magi ed è di nuovo vantaggio Rimini(25 a 24). Magi in battuta. Riceve bene la Fenix e attacca con un bel colpo fra posto 1 e posto 6. Magi compie il miracolo, tocca la palla Marconato per Morettini, ma la palla è corta e arriva nelle mani del libero Fabbri che, con un palleggio malizioso, invia la palla a filo rete nel campo “nemico”. La difesa è confusionaria e la palla dopo essere stata toccata, cade dove non c’è più nessuna giocatrice e le compagne del libero riminese volano in campo a festeggiare Fabbri in ginocchio con le mani che coprono il volto per la gioia.

Rimini vince sul campo di Faenza, conferma il terzo posto in classifica e riduce il ritardo a un punto solamente. Onore delle armi alle giovani ragazze di Faenza che hanno forse peccato di inesperienza soprattutto nei finali e che non hanno saputo arginare soprattutto le bordate delle centrali di Rimini. Bene anche la ricezione che ha permesso a Catalano di servire al meglio i propri martelli Morettini, Morelli e Marconato. In crescita evidente il libero Fabbri.

Match quindi duro, giocato da entrambe le squadre per vincere, con ampi sprazzi di bel gioco, ma anche da errori elementari un po' dovuti alla stanchezza e un po' dovuti alla tensione per l’importanza della gara. Rimini dopo la sconfitta con la capolista Cervia alla ripresa del campionato, conclude la settimana con  la terza vittoria consecutiva. Sicuramente coach Bazzocchi sarà soddisfatto delle proprie ragazze che, positivamente, si sostengono l’una con l’altra dimostrando la buona aria che si respira all’interno dello spogliatoio.
Sabato prossimo appuntamento con la squadra di Manù Benelli, giovane ma pericolosa. Si gioca alla Casa del volley di Rimini alle 17,30.

Rvr: Fabbri (Libero) 1, Orsi 15, Morelli 15, Morettini 9, Magi 4, Pasolini 1, Sangoi 10, Marconato 9, Catalano e Del Rosso 0. N.E.: Moras, Forlani e Fiorucci.

Fenix: Alberti 11, Bertoni 8, Solaroli 15, Gorini 2, Scardovi 2, Emiliani 2, Baldani 7, Spada 14, Maines 2 Liberi: Seganti e Ronchi. N.E.: Guardigli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley serie C, il Riviera Rimini fa il colpaccio in trasferta a Faenza e consolida il terzo posto

RiminiToday è in caricamento