rotate-mobile
Attualità

L'architetto che produce gioielli ispirandosi alle api punta sul centro storico, pronto il nuovo negozio

Il negozio realizza gioielli artigianali in Argento 925 utilizzando pietre semi preziose e perle naturali

Bee Light, apre un nuovo punto vendita nel centro storico di Rimini, in via Tempio Malatestiano 12A. L'inaugurazione è fissata per il prossimo 20 aprile, alle 17. Bee Light nasce circa 9 anni fa in Via Aurelio Saffi 66 a Rimini, dall'intuizione di Riccardo Zaghini.

"Dopo essermi laureato nel 2014 in architettura - racconta Zaghini -, ho deciso di intraprendere un percorso completamente diverso da quello per cui avevo studiato. Così nel 2015 assieme a mia madre Antonella abbiamo aperto Bee Light, un'attività di produzione di gioielli artigianali. Spinti entrambi dalla spiccata creatività, realizziamo gioielli in Argento 925 utilizzando pietre semi preziose e perle naturali. Questo lavoro ci gratifica molto poiché le nostre creazioni sono davvero apprezzate da tutte le persone della città. Abbiamo deciso di fare un passo avanti ulteriore e spostarci nel cuore del centro storico della nostra città. Crediamo fortemente di essere un valore aggiunto per il centro storico di Rimini, soprattutto in questi ultimi anni dove si sono verificate tante chiusure di attività".

Bee Light si dà un nuovo punto vendita, perché questa scelta?

"Quando abbiamo aperto, volevamo capire quale riscontro potesse avere l'idea dei gioielli che avevamo. Il riscontro c'è stato, però mi sono accorto che molti riminesi non ci conoscono ancora. Così abbiamo deciso di spostarci in una zona centrale, perché vogliamo raccontare alle persone cosa facciamo. Sarà un vero e proprio trasferimento, per cui il punto vendita di via Saffi chiuderà e saremo solo in via Tempio Malatestiano." 

Le creazioni Bee Light

A quale target di clientela si rivolgono le vostre creazioni?

"Attualmente circa il 90% della nostra clientela è femminile e il restante 10% maschile. Ma tra le donne l'età è molto varia. Abbiamo gioielli più adatti a ragazze, ma anche articoli di design pensati per le donne o le signore più grandi. Realizzando le nostre creazioni a mano, possiamo adattarle a design differenti e questa è un'opportunità importante per soddisfare l'esigenza della clientela".

Voi sposate anche temi ambientali. Può dirci qualcosa in più?

"Abbiamo cominciato l’anno scorso. L'idea è nata grazie ad alcune conoscenze tra alcuni apicoltori riminesi e alla volontà di avere un approccio ambientalistico differente. L’ape è alla base della nostra brand identity, il nome lo richiama e il microglitter che produciamo assomiglia al polline delle api e richiede una certa laboriosità, come laboriosi sono questi preziosi e straordinari insetti. Per tutte queste ragioni abbiamo deciso di tutelare l’habitat delle api".

Avete anche il commercio elettronico, convive quindi vendita al dettaglio e on line? Come vi trovate? 

"La vendita on line e nel negozio vanno avanti parallelamente, non si pestano i piedi a vicenda. Noi siamo particolarmente focalizzati sui social, per cui il commercio elettronico nasce anche per dare una risposta alle tante persone che ci seguono virtualmente. Tra l'altro, oltre alla creatività delle nostre creazioni, mi occupo anche della comunicazione. Nel sito (www.beelight.shop) diamo la possibilità acquistare alcuni articoli, ma molto spesso, invitiamo chi ci contatta a recarsi nei negozi che rivendono i nostri gioielli. Attualmente abbiamo una quindicina di punti in Italia, tre negli Stati Uniti, uno a Londra, uno a Beirut, ma vendiamo anche in Cina. Mi piace che le persone, prima di acquistarli, possano andare a vederli e li possano provare."

negozio_bee_light_gioielli_rimini

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'architetto che produce gioielli ispirandosi alle api punta sul centro storico, pronto il nuovo negozio

RiminiToday è in caricamento