Imprese balneari, Cna chiede certezze per il futuro

“Il sistema turistico balneare, punto di forza dell’economia regionale”. Questo il titolo del convegno organizzato da CNA Emilia Romagna per mercoledì alle 15 nella sede del Comune di Misano Adriatico

“Il sistema turistico balneare, punto di forza dell’economia regionale”. Questo il titolo del convegno organizzato da CNA Emilia Romagna per mercoledì alle 15 nella sede del Comune di Misano Adriatico.  Come sostenuto da Elisa Muratori, coordinatrice di CNA Balneatori Emilia Romagna: “bisogna  tracciare una strada chiara perché le imprese possano tornare a lavorare sulla base di norme certe che tutelino gli investimenti già effettuati  e realizzati e garantirsi così un futuro che va ben oltre il 2015”.

Il convegno è,  come ha affermato Cristiano Tomei, coordinatore nazionale di CNA Balneatori, “l’occasione per ribadire la necessità della deroga alla Direttiva servizi, affermare la fondamentale insostituibilità economica delle attuali imprese balneari e dimostrarne, altresì, la congruità e la compatibilità con gli specifici studi di settore sotto il profilo fiscale". Cna Balneatore Emilia Romagna sottolinea che sono "moltissimi i giovani, le donne e le figure professionali qualificate impiegate all’interno delle piccole e medie imprese turistico-balneari dell’Emilia Romagna che rischiano di non trovare più risposte occupazionali a causa di una contrazione economica dell’intero settore".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento