Rimini presenta l’aeroporto agli investitori russi e internazionali

Turismo russo, aeroporto, piattaforma logistica verso l'Italia sono stati i temi dell'incontro tra il Sindaco di Rimini Andrea Gnassi e il Vice Primo Ministro della Federazione Russa ArKady Vladimirovich Dvorkovic

Turismo russo, aeroporto, piattaforma logistica verso l’Italia sono stati i temi dell’incontro tra il Sindaco di Rimini Andrea Gnassi e il Vice Primo Ministro della Federazione Russa ArKady Vladimirovich Dvorkovic, a Rimini in visita privata ma legato alla città con affetto da lungo tempo per averla frequentata e vissuta. Un incontro cordiale al termine del quale il Vice Primo Ministro ha invitato il Sindaco Gnassi a presentare l’aeroporto di Rimini e i progetti di riqualificazione della città all’XI “International Investment Forum Sochi 2012”, l’importante forum economico che raccoglie una platea qualificata di investitori russi e internazionali in programma a Soci dal 20 al 23 settembre prossimo.

“Siamo stati tra i primi a credere alle potenzialità del turismo russo – ha detto il Sindaco Gnassi che, accompagnato dal presidente di Aeradria Massimo Masini, ha incontrato il Vice Primo Ministro – anche quando molti guardavano con scetticismo questa nostra intuizione. Se oggi il turismo russo, come confermano i dati delle presenze, è diventato quello che è, rappresentando il 42% degli arrivi al nostro aeroporto, lo si deve anche a quell’intuizione e al lavoro che in questi anni è stato fatto.”

“Si tratta di proseguire su quell’impegno. Rimini e le sue strutture, dall’aeroporto al sistema alberghiero, alla Fiera, al Palacongressi più grande del Mediterraneo possono costituire la piattaforma logistica ideale verso l’Italia per il turismo russo, e non solo. E l’aeroporto Fellini ha tutte le qualità strutturali per rappresentare, ancor più di quanto lo sia ora, il punto d’arrivo strategico, non solo pensando alle potenzialità dello sviluppo delle rotte sull’asse Rimini – Mosca – Pechino, ma anche valutando la possibilità di coinvolgimento di partner industriali russi nel suo sviluppo.”

“Investire sull’Aeroporto riminese - ha proseguito il Sindaco Gnassi - è un’opportunità per noi e per voi: c’è già l’attenzione di Paesi Arabi e del Middle Est. Per noi però è strategico un rapporto con investitori russi.” Prendendo spunto dal Patto di gemellaggio di Rimini con la città di Soci, che nel 2014 ospiterà la XXII edizione dei Giochi olimpici invernali, il Vice Primo Ministro Dvorkovic ha evidenziato come le iniziative di promozione delle olimpiadi potrebbero essere una straordinaria vetrina per Rimini che, a suo avviso, ha necessità di essere conosciuta dai russi oltre che per il mare e lo shopping per essere quella grande realtà culturale che è, specie attraverso i suoi simboli più amati dai russi come Federico Fellini e Tonino Guerra.

Un’intuizione che si è trasformata nell’invito al Sindaco Gnassi a essere presente all’XI “International Investment Forum Sochi 2012” il prossimo 20 settembre per presentare l’aeroporto di Rimini e i progetti di riqualificazione della città. Il Vice Primo Ministro della Federazione Russa ArKady Vladimirovich Dvorkovic era accompagnato da Igor Bogdashev, consigliere dell’Ambasciata Russa a Roma.

Massimo Masini, Presidente di Aeradria Spa, società di gestione dell’Aeroporto Internazionale “Federico Fellini”, ha consegnato l’omaggio delle tre stampe dedicate al regista romagnolo a cui è intitolato lo scalo di Rimini-San Marino, a Dvorkovich.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Coronavirus, nuovo decreto fino al 5 marzo: divieto di ricevere più di due persone in casa

Torna su
RiminiToday è in caricamento