Sblocco delle assunzioni in Regione, Emilia-Romagna rientra nel piano

L'assessore regionale dopo l'annuncio del ministero della Pubblica amministrazione: "Abbiamo agito sul fronte della riorganizzazione della macchina regionale e della razionalizzazione della spesa, con forti risparmi che però non hanno inciso sulla qualità dei servizi. E a settembre il Piano di fabbisogno del personale"

“E’ quanto auspicavamo da tempo. Ed è anche il riconoscimento del lavoro che abbiamo fatto e che stiamo facendo sul fronte della riorganizzazione della macchina regionale e della razionalizzazione della spesa, con forti risparmi che però non vanno a incidere sulla qualità dei servizi”. Così l’assessore al Bilancio e risorse umane, Emma Petitti, dopo l’annuncio del ministero della Pubblica amministrazione sullo sblocco delle assunzioni negli enti senza personale in esubero, con l’Emilia-Romagna che figura fra le sole quattro Regioni (insieme a Lazio, Marche e Veneto) nelle quali vengono ripristinate le facoltà di assunzione e le procedure di mobilità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Come ci eravamo impegnati a fare a inizio mandato- afferma Petitti- abbiamo prima ridotto i costi della politica, completato la riorganizzazione interna dimezzando le direzioni generali, riducendo il numero dei Servizi e facendo ruotare i dirigenti e approvato un piano per il dimezzamento delle società partecipate, fino ai 177 milioni di euro risparmiati dalla pubblica amministrazione in Emilia-Romagna nel 2015 (+47% rispetto al 2014 e record negli ultimi dieci anni) grazie a IntercentER, la centrale unica per gli acquisti di beni e servizi della Regione. E prima ancora dello sblocco di oggi- chiude l’assessore regionale- ci eravamo impegnati a presentare entro il mese di settembre una proposta di Piano del fabbisogno del personale in grado di rispondere alla questione precarietà, frutto proprio dei tanti anni di prolungato blocco delle assunzioni”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

  • Un locale del Riminese tra i migliori bar d'Italia premiati dal Gambero Rosso

  • Ammazza la moglie a martellate e poi si costituisce

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento