Domenica, 14 Luglio 2024
Economia

Top Utility 2023, Hera premiata a Milano. E' al primo posto per la formazione

Il riconoscimento è stato assegnato oggi a Milano, in occasione dell’undicesima edizione del premio che analizza e valorizza le performance delle più importanti aziende del settore Utility in Italia.

Il Gruppo Hera, una delle principali multiutility italiane con oltre 9.000 dipendenti, da sempre punta sulla formazione e lo sviluppo delle persone come fattore distintivo.  Un impegno che gli è valso il primo posto nella categoria “Formazione” dell’undicesima edizione del premio Top Utility, che ogni anno analizza e valorizza l’evoluzione e le performance delle 100 maggiori imprese di servizi pubblici, attive in Italia nei comparti dell’energia elettrica, del gas, del servizio idrico e della gestione dei rifiuti.  In particolare, la multiutility ha ricevuto il premio Top Utility Formazione “per la completezza dei percorsi di formazione in termini di tematiche e durata, oltre che per l’attenzione alle necessità di approfondimento dei dipendenti, in base alle loro diverse caratteristiche e mansioni.”  La premiazione si è svolta oggi a Milano, durante il convegno Top Utility Analysis dal titolo “Sfide globali, risposte locali”.

Formazione e sviluppo delle competenze per vincere le sfide del futuro
La multiutility continua a dimostrare un impegno ampio e concreto nelle politiche di formazione aziendale e sviluppo delle persone, vero pilastro del Gruppo: solo nel 2022, il 97% della popolazione aziendale, compresa quella più operativa, ha partecipato a corsi, per oltre 270 mila ore complessive erogate, pari a circa 30 ore di formazione pro-capite, ampiamente sopra la media del settore. 
È con sguardo al futuro che il Gruppo guida le sue scelte non solo in ambito di crescita professionale e sviluppo delle competenze, ma anche in ottica di acquisizione di talenti, in grado di dare il loro contributo per vincere le sfide di domani, a partire dalla transizione energetica e ambientale. Centrale su questo fronte continua ad essere la corporate university della multiutility, HerAcademy, fondata nel 2011 con la volontà di generare nuove conoscenze, in risposta ai trend del contesto, anche attraverso il dibattito su temi attuali e la collaborazione con primarie istituzioni a livello nazionale e internazionale.

“Per il Gruppo Hera, da sempre gli investimenti in formazione e nello sviluppo delle persone sono fondamentali per garantire la massima efficienza e qualità dei servizi offerti nei territori serviti” - commenta Tomaso Tommasi di Vignano, Presidente Esecutivo del Gruppo Hera - “Le persone sono una delle principali risorse della nostra multiutility e questa attenzione si rispecchia nella qualità del lavoro e nelle opportunità di crescita, con percorsi di carriera interni personalizzati e possibilità di sviluppo. Puntiamo a valorizzare i talenti e ad acquisirne sempre di nuovi con una formazione che spazia dall’ambito tecnico-operativo, a temi come i valori etici e la cultura d’impresa, la qualità, la sicurezza, l’ambiente e ovviamente la digitalizzazione.” 

Nel corso della storia del premio non sono mancati i riconoscimenti al Gruppo Hera: oltre al Top Utility Assoluto nel 2012 e nel 2022, la multiutility è stata premiata nel 2014 e nel 2019 nella categoria comunicazione, nel 2015 e nel 2018 nella categoria sostenibilità e nel 2021 in quella per la parità di genere e tutela di diversità e inclusione. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Top Utility 2023, Hera premiata a Milano. E' al primo posto per la formazione
RiminiToday è in caricamento