Musica, Ciri Ceccarini approda ad Area Sanremo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RiminiToday

Il cantautore e showman Ciri Ceccarini è stato selezionato dalla giuria di Area Sanremo tra i 40 partecipanti alla fase finale in programma domani, giovedì 5 e venerdì 6 novembre al teatro dell’Opera del Casinò di Sanremo.                

Ciri Ceccarini  parteciperà, come tutti i concorrenti, con un brano inedito e una cover, puntando alla promozione alla finale di Area Sanremo alla quale accederanno otto dei quaranta concorrenti.                                      

Le audizioni saranno riprese dalle telecamere Rai e la serata finale, in programma il prossimo 24 novembre 2015, sarà trasmessa su RaiUno.

La musica di Ciri Ceccarini si può ascoltare, scaricare e acquistare sulle principali piattaforme di musica on line (da iTunes a Spotify) dove il cantautore riminese è presente con un album “Sono ciò che sono” e un singolo “Sotto le stelle”, eseguito per la prima volta ad Area Sanremo 2013.

Al momento Ciri è al lavoro sul nuovo album del quale farà parte il brano in gara per Area Sanremo di quest’anno di cui forniamo in allegato due scatti tratti dal book fotografico in lavorazione per l’uscita del nuovo cd. Dalle foto emerge il cambiamento in corso nell’artista che, anche a livello di immagine, è passato dal soft fashion a un look “on the road” da artista di strada, quasi un novello gitano.

Brani firmati da Ciri Ceccarini sono stati scelti come colonna sonora di importanti campagne e manifestazioni per i diritti civili: dal Pride Nazionale 2009 di Genova dove “Sono ciò che sono”, pezzo del 2006 che ha dato il titolo al primo disco di Ciri, è stato inno della manifestazione insieme a “Princesa” di Fabrizio De André, mentre il brano “Non scappo più” è stato scritto come sigla del progetto “Musica contro l’omofobia” andato in scena al Mei (Meeting Etichette Indipendenti) di Faenza e eseguito poi in piazza Venezia a Roma al termine del Pride 2010.

Cover riarrangiate da Ciri Ceccarini sono state suonate su palcoscenici prestigiosi come il Gilda di Roma dove Ciri nel 2008 ha cantato per la prima volta la versione del brano “L’aquila” in occasione del decennale della scomparsa di Lucio Battisti.

Il brano “Balla la vita”, scritto da Ciri Ceccarini e Antonio Patané, è tra i più suonati dall’orchestra  Grande Evento, che ne ha fatto una propria versione,  e da molti altri gruppi musicali di liscio che lo propongono come variazione ad effetto nelle balere di tutta Italia.    

I più letti
Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento