"Pensare è un gesto autobiografico, individuale e collettivo; mistico e politico"

Il 15 novembre il secondo degli incontri di Biblioterapia 2014 avrà come protagonista una teologa fra le più fertili e creative del panorama italiano e sudamericano, Antonietta Potente, la cui conversazione ha come tema e titolo Pensare è un gesto autobiografico, individuale e collettivo; mistico e politico. Una riflessione su come tornare a far dimora di noi stessi, abitando eticamente il mondo.

Nel suo percorso di pensiero e di vita ha sviluppato una riflessione teologica tra le più profonde e originali, basata su un ripensamento totale della vita religiosa alla luce di una spiritualità ancorata al presente, capace di unire la mistica alla politica, all’impegno per la salvaguardia dell’ambiente e alla riflessione di genere.

Antonietta Potente accosta i temi dell’etica all’immagine familiare di una casa e delle sue stanze. Vivere la quotidianità è difficilissimo perché siamo nudi, ha scritto, e  lì si giocano equilibri e squilibri, tanto che il quotidiano è l’unico spazio politico vero, l’unico spazio etico dove si formano le cose e dove si giocano le nostre scelte più fondamentali, quelle esistenziali. È nella casa il luogo dove le relazioni si tessono, si disfano e si rimettono insieme. È a casa che si soffre, si ride, si piange, si conoscono i particolari della vita, nella casa che si manifestano in realtà tutti gli aspetti del pubblico.

Oggi invece, riflette la teologa, viviamo una politica, un’economia senza casa, e una politica senza i ritmi dell’umano manca di tutto il processo dell’affettività. I mistici del Trecento dicevano che tutto ha un’anima, e ciò si può interpretare nel senso che tutto ha una profondità, che tutto ha delle dimensioni di interiorità. Imparare a stare “dentro” equivale quindi a stare nella vita in un altro modo: dentro quello che accade, dentro le relazioni e la comprensione delle cose, per riuscire a cogliere il senso profondo dell’esistenza e degli avvenimenti.

La partecipazione è vincolata all’iscrizione al ciclo di “Biblioterapia” o, in alternativa, all’acquisto del biglietto al costo di 5 euro, che potrà effettuarsi presso la Biblioteca civica Gambalunga-Ufficio Prestiti (via Gambalunga 27) o presso la biglietteria del Museo della Città (Via Tonini, 1) nel giorno della conferenza.

(Orario di apertura Biblioteca : da lunedì a venerdì: 8-19; sabato: 8-13)

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Parole controtempo, Vito Mancuso parla di Virtù

    • dal 9 ottobre al 20 novembre 2020
    • Cinema Teatro Astra di Misano
  • Alessandro Giovanardi apre il ciclo di dialoghi sull'arte, sulla moda e sulla bellezza

    • Gratis
    • dal 25 ottobre al 29 novembre 2020
    • Palazzo del Turismo
  • Biblioterapia, torna l'appuntamento coi libri che "curano"

    • dal 24 ottobre al 19 dicembre 2020
    • Biblioteca Gambalunga

I più visti

  • Parole controtempo, Vito Mancuso parla di Virtù

    • dal 9 ottobre al 20 novembre 2020
    • Cinema Teatro Astra di Misano
  • Sagra Malatestiana, ottobre tra concerti sinfonici, Musiche da Camera e omaggio a Fellini

    • dal 1 al 31 ottobre 2020
    • Teatro Galli
  • La Fortezza di San Leo ospita la personale di Andrea da Montefeltro

    • Gratis
    • dal 12 settembre 2020 al 6 gennaio 2021
    • Fortezza di San Leo
  • La Madonna Diotallevi di Raffaello in mostra al Museo della Città

    • dal 16 ottobre 2020 al 10 gennaio 2021
    • Museo dela città
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    RiminiToday è in caricamento