Viaggio alla scoperta delle Natività, ecco i presepi del territorio

Rimini non poteva rinunciare ai presepi e chiunque desidera può godere della loro magia in tutta sicurezza. Dai presepi dal mondo ‘diffusi’ nelle vetrine del centro storico, al presepe vivente in diretta streaming, dalla Natività sulle barche ormeggiate alla Darsena al tradizionale presepe sotto l’Arco d’Augusto, tutti possono ammirare i presepi protagonisti del periodo natalizo. Scopriamo quali sono i presepi, dove e quando vederli.

Iniziamo con i "Presepi dal mondo itineranti" visibili dall'8 dicembre al 6 gennaio. Quest’anno la tradizionale Mostra dei Presepi dal Mondo, a cura della Caritas, si presenta in una modalità nuova: itinerante, per consentire l’esposizione dei presepi in totale sicurezza. Grazie alla collaborazione di Zeinta de Borg e al sostegno del Comune di Rimini, numerosi negozi del centro storico hanno messo a disposizione la propria vetrina per dare spazio a una natività proveniente da diverse parti del mondo. In alcuni casi la vetrina è stata allestita insieme agli immigrati che hanno dato la propria disponibilità per preparare il presepe della propria nazione, in altri casi il presepe è stato offerto dalla Caritas diocesana al negoziante che lo ha poi messo in mostra nella propria vetrina. Venti presepi in diciassette negozi, dall’8 dicembre fino al 6 gennaio porteranno la speranza e la bellezza del Natale in città, evitando situazioni di assembramento e permettendo una visibilità della mostra dall’esterno. Un modo per sostenere la rete delle attività economiche e far sentire le comunità migranti presenti nella nostra diocesi. I 20 presepi sono in mostra in questi luoghi: Tempio Malatestiano, Arco d’Augusto, Lazzaro, Icaro Tv | Il Ponte, Pacha Mama, Laudato Sii, Graziella Baby, Le Ragazze Di Massari, Macelleria Drudi, Coffee Shop, Barbato Boutique, Generazione Casa, Pasticceria di Porta Montanara, Foto Amedeo, Cose Di Sogno, Bagaglino, Coltelleria Nando, Pasticceria Jolli, Merceria Cherì. A cura della Caritas diocesana di Rimini e pastorale Migrantes, in collaborazione con Zeinta de Borg. Info: www.caritas.rimini.it

Passiamo a "Un Presepe per la città", il tradizionale Presepe del centro Zavatta onlus, che rappresenta la natività nel cuore della città e viene organizzato con il contributo degli operatori dell'Associazione e con il coinvolgimento delle persone che frequentano le attività formative e sociali. La natività è allestita come da tradizione nella splendida cornice dell’Arco d’Augusto, dove rimarrà in esposizione fino all’Epifania. Il presepe rientra nel circuito dei Presepi dal Mondo. Inaugurazione mercoledì 23 alla presenza del Vescovo Lambiasi. Sarà possibile vederlo fino al 6 gennaio.

Torna il Presepe sulle barche in Darsena, un’iniziativa in memoria di Tete Venturini. Un vero e proprio presepe galleggiante allestito sulle barche storiche di Vele al Terzo Rimini accoglierà con la sua cornice natalizia i passanti nel Molo G della Darsena, dal 22 dicembre al 6 gennaio. Non poteva mancare il presepe vivente di Miramare che per questa edizione si svolgerà in una modalità speciale. La sera di mercoledì 23 dicembre, l’Angelo della Natività si mostrerà in diretta streaming (sul canale 91 di Icaro tv e sul canale youtube del presepe vivente di Miramare https://www.youtube.com/watch?v=F3iLA7li1Ik&feature=youtu.be) grazie agli alunni dell’Istituto comprensivo e della scuola dell’infanzia Don Masi insieme alla parrocchia Sacro Cuore di Gesù di Miramare. Appuntamento in diretta dalla chiesa di Miramare alle ore 20.35 Info: https://www.presepemiramare.it/

i spostiamo a Bellaria Igea Marina, dove in Piazzetta Fellini di fronte alla Biblioteca Comunale l’artista Michela Ciappini ha stato realizzato un presepe di ghiaccio. Sono stati utilizzati ben 2.520 chili di ghiaccio per modellare le statue dei personaggi. Nel presepe sono rappresentate quattro scene “ideali” che simboleggiano altrettanti valori: diversità, vitalità, abbraccio e cura. Dal ghiaccio alla sabbia. Infatti a Igea Marina, nella centrale viale Ennio è possibile visitare un presepe realizzato con ben 120 tonnellate di sabbia e scolpito da un team di 6 artisti tra cui la stessa Michela Ciappini e Gianni Schiumarini, Andrea Gaspari, Susanne Paucker, Franco Daga.

  Andiamo a Pennabilli dove fino al 6 gennaio è possibile vedere il presepe su una rupe ed è uno tra i più suggestivi presepi di tutta l’Emilia Romagna. Il castello di Bill, più conosciuta come la “rupe”, che affaccia sul borgo medievale diventa la location del grande presepe. Le sagome che compongono la Natività sono alte circa quattro metri e sono visibili anche di notte grazie a un gioco di luci davvero suggestivo. Una rupe animata da angeli, greggi e pastori che occhieggia la rocca di Penna che gli sta proprio di fronte regalando ai visitatori un panorama unico.

 A Poggio Berni, per il nono anno consecutivo torna la magia del Presepe al Museo Mulino Sapignoli con "Illuminati": installazione artistica luminosa a cura di Manolo Benvenuti ed Elena Leria Jiménez. Visibile gratuitamente fino al 31 gennaio 2021. Il Presepe 2020, creato dall’artista santarcangiolese Manolo Benvenuti,  ealizzato nel rispetto delle limitazioni imposte dall’emergenza sanitaria in corso, è stato allestito all’esterno della struttura con una modalità del tutto inedita che al calare del sole, con un gioco di luci e ombre, renderà ancora più suggestivo un luogo già carico di valenze simboliche. 

A Morciano il presepe è stato allestito  sotto il loggiato del municipio che insieme all’albero di Natale, a filodiffusione e luminarie rallegreranno l’atmosfera nelle strade. Mentre a Santarcangelo nella sala espositiva di via Dante di Nanni 14 si può ammirare il presepe animato dove sono protagonisti gli artisti che hanno segnato la cultura di Santarcangelo come Tonino Guerra, Nino Pedretti, Raffaello Baldin, le tradizioni locali e il cantastorie. Il nuovo presepe dedicato a Giuliana Rocchi poetessa delle contrade, ricostruisce la suggestiva cornice di piazza Monache. Non manca la Natività collocata anche sotto l’Arco Ganganelli.

A Riccione niente Natività ma per gli amanti del presepe Famija Arciunesa lancia l’iniziativa “Vota il Presepe” per valorizzare l’impegno di bambini e ragazzi che allestiscono a casa il presepe. Si tratta della riedizione del concorso dei presepi a cui tanti riccionesi sono ancora legati e che per anni è stato portato avanti dall’associazione. Ora si riparte con un’innovativa formula sul nuovissimo sito famijarciunesa.org on line. L’iniziativa è aperta a tutti gli abitanti di Riccione che potranno inviare la foto del proprio presepe a redazione@famijarciunesa.org poi pubblicata nella gallery di “Vota il Presepe” e votata dal pubblico. La foto sarà pubblicata online e votata fino al 6 gennaio.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • "Welcome" 36 ospiti per il mese della creatività e del design

    • dal 14 dicembre 2020 al 18 gennaio 2021
    • online
  • La nuova rassegna filosofica online si interroga sulle sfide del 21esimo secolo

    • Gratis
    • dal 15 gennaio al 12 febbraio 2021
    • canale youtube Biblioteca comunale Misano Adriatico
  • "L'era un bèus", poeti alle finestre ridanno vita ai palazzi storici

    • Gratis
    • dal 7 al 24 gennaio 2021

I più visti

  • Una mostra alla scoperta dell'arte di Byro

    • Gratis
    • dal 29 ottobre 2020 al 31 gennaio 2021
    • duoMo hotel
  • "Welcome" 36 ospiti per il mese della creatività e del design

    • dal 14 dicembre 2020 al 18 gennaio 2021
    • online
  • Artisti uniti in una maxi installazione

    • dal 20 novembre 2020 al 20 gennaio 2021
    • Zamagni Galleria
  • In mostra la collezione di burattini e vestitini del Museo Etnografico

    • dal 7 novembre 2020 al 28 febbraio 2021
    • Biblioteca Baldini
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RiminiToday è in caricamento