Magie, spettacoli e fiamme per la Notte della streghe

L’evento “La Notte delle Streghe” di San Giovanni in Marignano, dal 21 al 25 giugno, segna con puntualità, dal 1988, l’inizio dell’estate nella Riviera Romagnola ed ogni anno viene salutato con entusiasmo dalle migliaia di visitatori che lo scelgono per la magia delle scenografie, l’incanto degli spettacoli e le tante animazioni che colorano i vicoli del centro.
La manifestazione è caratterizzata da cinque giorni di imperdibili spettacoli di artisti italiani e stranieri, anteprime, eventi, spettacoli di strada, maghi, giocolieri, mimi, musicisti, animatori, mangiafuoco…
Chi passeggia per le vie del borgo in queste magiche notti, può assaporare l’alchimia del mercatino magico, con i suoi prodotti artigianali, le essenze, i gusti, i manufatti e gli unguenti a base di erbe, e contemporaneamente degustare le proposte enogastronomiche di ristoranti ed associazioni locali e, come ogni anno, salutare l’estate ricordando riti e tradizioni folcloriche propiziatorie che culminano con il tradizionale ed evocativo “Rogo della Strega” che si svolge ogni anno alla mezzanotte dell’ultima serata dell’evento.

Ecco qualche numero: 29 edizioni, 5 giorni, 18 compagnie, 12 nazionalità, oltre 88 repliche, oltre 300 tra volontari e figuranti, 10.000 presenze a sera, 30.500 mq di superficie espositiva ed un paese intero che si prepara per un anno. 
La manifestazione è resa possibile grazie all’Amministrazione Morelli che ritiene fondamentale che l’evento possa svolgersi, anche nelle difficoltà della congiuntura economica, in quanto rappresenta un’importante vetrina e garantisce un indotto commerciale per le realtà del territorio.
Per questo l’intera macchina comunale è impegnata nella realizzazione dell’evento, insieme alle realtà locali, associative e commerciali che si impegnano ad offrire una nuova magica esperienza con le scenografie, le animazioni e gli allestimenti che si trasformano ogni anno.
Da non perdere il mercatino magico, con i suoi prodotti artigianali, le essenze, i gusti, i manufatti e gli unguenti a base di erbe magiche, e le prelibatezze a cura degli esercizi commerciali e delle Associazioni locali.

Non si può dimenticare, nel sottolineare la fortuna dell’evento, la proposta artistica, che  è mirata a creare un’alchimia con il pubblico, un legame magico nel pieno stile della manifestazione, dove le acrobazie e l’arte teatrale si integrano alla perfezione con gli allestimenti  del borgo, che cambia aspetto, in quanto cambiano gli occhi di chi lo guarda. Le piazze e le strade di San Giovanni in questi giorni si trasformano infatti nel palcoscenico ideale degli artisti ed accolgono il grande pubblico con entusiasmo, magia ed emozioni.

Ecco dunque alcune delle compagnie da non perdere, selezionate con maestria dall’Ufficio Incredibile: partiamo con il grande ritorno di Mr Dyvinetz dal Cile con la sua ruota cyr, i Quetzalcoatl, tra gli artisti più amati di sempre a “La Notte delle Streghe”, ricordiamo poi le grandi strutture aeree di Circo Pitanga (Svizzera-Israele) e manoAmano (Argentina), la bicicletta acrobatica del Duo Kaos (Italia-Guatemala) ed il gruppo dei Los Chatos (Cile), che si riforma appositamente per il nostro evento. 
Il livello artistico delle compagnie è molto alto, quasi tutti gli artisti possono vantare partecipazioni a festival e programmi televisivi in diverse nazioni. 
Inoltre si è puntato particolarmente sugli spettacoli itineranti così che il pubblico passeggiando per la manifestazine possa incontrare ad ogni angolo personaggi sorprendenti.
Ogni anno “La Notte delle Streghe” dà molto spazio all’internazionalità degli artisti: quest’anno saranno rappresentate tra gli altri Israele, la Svizzera, il Guatemala, così come Francia e Giappone, paesi importantissimi per il mondo del circo di strada. 
Ancora una volta si è cercato di costruire un programma adatto a tutti: da spettacoli delicati ed emozionali, ad altri più tecnici, ad altri di grande presenza scenica, dalla magia, al mimo, per accontentare famiglie, grandi e piccini.
Come ogni anno, inoltre, allo scoccare dell'ultimo rintocco della mezzanotte del 25 giugno, si chiuderà la manifestazione con il tradizionale ed evocativo “Rogo della Strega” nell’Alveo Ventena, che quest’anno sarà celebrato dal famosissimo trio Quetzalcoatl, tanto amato da marignanesi e visitatori dell’evento, pronti a dare il benvenuto all’estate e propiziare la salute ed il benessere secondo riti e tradizioni folcloriche di antica memoria. Al Rogo parteciperanno anche gli artisti e le realtà associative del territorio che hanno reso possibile l’evento.

In questa 29° edizione, “La Notte delle Streghe” vuole diventare ancora più social e coinvolgere attivamente il pubblico nell’evento con una serie di divertenti proposte facendo sì che ognuno, a proprio modo, possa diventare una Strega o sentirsi Strega, indossando una maschera o un costume, un cappello o un accessorio e lasciandosi “travolgere” dalla Festa.

Tutti i visitatori dell’evento sono invitati alle ore 22 in Piazza Silvagni ogni sera (tranne domenica 25, quando, per motivi logistici, il ritrovo sarà alle ore 21.00) per un selfie di gruppo dall’alto, indossando le maschere del depliant fornite dall’organizzazione presso l’Ufficio Informazioni Turistiche, o propri costumi, maschere, cappelli e accessori.

Domenica 25 ore 00.00 Alveo Ventena
Rogo della Strega a cura di Quetzalcoatl: un evocativo spettacolo di percussioni e fuoco che culminerà con il falò della strega-fantoccio alla presenza di tutti gli artisti e volontari  che hanno partecipato alla manifestazione.
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

I più visti

  • Una mostra alla scoperta dell'arte di Byro

    • Gratis
    • dal 29 ottobre 2020 al 31 gennaio 2021
    • duoMo hotel
  • La Fortezza di San Leo ospita la personale di Andrea da Montefeltro

    • Gratis
    • dal 12 settembre 2020 al 6 gennaio 2021
    • Fortezza di San Leo
  • La Madonna Diotallevi di Raffaello in mostra al Museo della Città

    • dal 16 ottobre 2020 al 10 gennaio 2021
    • Museo dela città
  • A Riccione parte il ciclo di conversazioni di "Arte e moda. Dialogo nel tempo"

    • Gratis
    • dal 25 ottobre al 29 novembre 2020
    • Palazzo del Turismo
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RiminiToday è in caricamento