Torna il Sangiovese Street Festival: notti di vino, street food e circo sotto le stelle

  • Dove
    centro storico
    Indirizzo non disponibile
    Coriano
  • Quando
    Dal 26/08/2017 al 27/08/2017
    vedi programma
  • Prezzo
    Gratis
  • Altre Informazioni

Coriano chiude in bellezza la stagione degli eventi estivi con la seconda edizione del Sangiovese Street Festival che sabato e domenica prossimi celebrerà nel migliore dei modi la 50a Sagra del Sangiovese. Dopo il sorprendente debutto dell’estate scorsa, con circa 10.000 persone arrivate da tutta la Romagna e dal pesarese, si rafforza il singolare format che offre al pubblico l’opportunità di gustare i vini delle premiate cantine corianesi e il cibo di strada dei ristoranti del territorio in un centro storico che diventa grande palcoscenico a cielo aperto per far vivere ogni angolo attraverso gli incanti del teatro di strada e dell’arte circense.
Le due serate – dalle ore 19 alle ore 24 con ingresso libero – sono organizzate da Comune di Coriano e Pro-Loco di Coriano in collaborazione con Avis Comunale di Coriano e Polisportiva Junior Coriano. Direzione artistica Compagnia Fratelli di Taglia. L’iniziativa gode del patrocinio di Regione Emilia-Romagna e Strada dei Vini e dei Sapori dei Colli di Rimini. Radio Sabbia è media partner.

“L’entusiasmo dei corianesi verso il Sangiovese Street Festival è la conferma che la strada del cambiamento intrapresa quattro anni fa, e voluta da questa amministrazione, era quella giusta - commenta il sindaco Domenica Spinelli -. Per cambiare occorre crederci e investire energia. Il lavoro costante in cui hanno creduto tante associazioni e attività locali, che continuano a spendersi per il bene del proprio territorio, ha dato i suoi frutti. Coriano è una realtà rurale che guarda avanti e il Festival è l’ideale punto d’incontro tra tradizione e innovazione del marketing territoriale. A questa Amministrazione, e a me come Sindaco, questa formula è ben chiara: territorio e produzioni locali come prodotto turistico per incrementare l’economia corianese guardando al futuro. Gli imprenditori di Coriano stanno facendo lavoro di squadra con l’amministrazione e, dopo la registrazione del marchio Sangiovese Street Festival, hanno capito che “si fa sul serio”. Invito tutti a conoscere da vicino le nostre radici partecipando numerosi, sabato alle ore 19, alla sfilata inaugurale di trattori d’epoca con ospiti d’eccezione e un brindisi collettivo con il Sangiovese di Coriano”.

Per Gianluca Ugolini, vice sindaco di Coriano, "l’exploit del Sangiovese Street Festival rappresenta il culmine dell’evoluzione impressa alla Sagra del Sangiovese negli ultimi anni: prima abbiamo cambiato data e “rinfrescato” la formula, lo scorso anno la svolta con il nuovo format che, deciso e curato con professionalità in tutti i suoi aspetti, ha portato a Coriano 10 mila presenze. Anche in questa edizione tutte le cantine e tanti ristoratori in piazza per sollecitare il pubblico a scoprire la nostra bella realtà e i suoi prodotti tipici”. "L’attesa per il Festival è grande e la nostra cittadina si sta preparando per accogliere al meglio i visitatori e farli sentire ospiti graditi di un evento dalle grandi potenzialità - chiosa Anna Pazzaglia, assessore a Turismo ed Eventi -. Siamo solo all’inizio e Coriano sta piano piano ritagliandosi il suo spazio tra le mete turistiche della Romagna”. Per Fabio Cavola, presidente della Pro Loco Coriano", "il coinvolgimento di cantine e ristoratori è per noi fondamentale. Tutti i vini e le ricette sono a Km Zero, rappresentativi della tradizione enologica e dell’innovazione gastronomica corianese, valorizzati dagli spettacoli degli artisti di strada che nelle loro performance racchiudono il fascino, antico ma sempre attuale, dell’arte libera. Sangiovese Street Festival è un ottimo biglietto da visita per il nostro territorio e le sue eccellenze”.

CALICE DA COLLEZIONE PER VINI DA PRIMATO

Coriano Città del Vino - Con i suoi 600 ettari coltivati a vite la cittadina sui colli è la prima in provincia per territorio dedicato all’attività enologica. Vitigni dai quali ogni anno vengono ottenute oltre 1 milione di bottiglie di vino suddivise tra le circa 50 etichette corianesi presenti sul mercato. La 50a edizione della Sagra del Sangiovese rappresenta dunque un anniversario importante che Coriano vuole festeggiare assieme a tutti gli appassionati presentando il calice da degustazione serigrafato. Vino principe incontrastato dell’area Street Food, dove incontrare tutti i produttori corianesi - Podere Bianchi, Podere Vecciano, San Patrignano, Tenuta Santini, Terre di Fiume e Valle delle Lepri - conoscere l’ampia selezione dei vini delle loro rinomate cantine con le migliori etichette in degustazione. L’adesione di nuove attività arricchisce l’offerta di “cibo da passeggio” a Km Zero. Lasagne classiche e vegetariane, porchetta, spiedoni di carne e verdure, trippa della nonna, salumi e formaggi slow food, hamburger artigianali, fritto con alici dell’Adriatico e spiedini di pesce verranno cucinati al momento dai ristoratori di Coriano: La Brace, La Cantinetta della Corte, deLirio, La Greppia, Mister G, La Pecora Nera, Ristorantino, Terzo Tempo. Mentre la Piazzetta Amarcord, a cura dei volontari della Pro Loco, sarà il tempio della vera piadina romagnola.

IL GRANDE CIRCO SOTTO LE STELLE

Sangiovese Street Festival porterà per due notti magia e meraviglia nel centro storico di Coriano grazie alle performance di circo contemporaneo accolte da piazze e anfiteatri del capoluogo. Ogni sera più di 30 artisti da tutto il Mondo distribuiti su otto spazi spettacolo, ribattezzati con i nomi di viti e vitigni. Dopo i fasti della scorsa edizione si consolida la gioiosa partecipazione del collettivo indipendente Circo Paniko con una rinnovata selezione di artisti internazionali: le affascinanti alchimie con il fuoco di IgniFeri da Praga, i poetici esperimenti scientifici del Dottor Stok, il magico fachirismo di Callisto, i deliranti verticalismi di Mister Lucky, gli equilibrismi instabili di Forlan, La Ninni con le sue romantiche acrobazie, la giocoleria spericolata di Andrew Clown, le sognanti bolle giganti di GambeinspallaTeatro, la danza su corda verticale di Caterina Fort, l’insolito spettacolo di coltelli e palline da ping pong del Circo%, le irresistibili gags di Skizzo Clown.

Fuoco, fiamme, percussioni e danze con i fenomenali Quetzacoatl dal Messico: scoperti una ventina di anni fa dai Fratelli di Taglia, che per primi li hanno scritturati nel nostro Paese, Raùl, Francisco e Anìbal sono lieti di presentare al Sangiovese Street Festival il magnetico Ritual De Fuego. Non mancherà la musica, rigorosamente in movimento, dell’Orchestrina Mata-Bicho (cumbia, forrò, son e mambo) e della Makkaroni Band (swing, balcanica, klezmer, folk). Per gli amanti delle sonorità agresti in arrivo musiche e danze popolari romagnole con Uva Grisa e Zenzero e Cannella in collaborazione con l’associazione culturale Fermento Etnico. Tornano anche i giovani talenti del vivaio Fratelli di Taglia con gli inediti “Caleidoscopi” che uniscono il tessuto aereo acrobatico di Angelica Volante & Elias e le danze tribal fusion di Valentina Giglio ai live electronics di Kino.

TRATTORI D’EPOCA, AREA BENESSERE E MERCATINO VINTAGE

Tutto il paese si vestirà a festa per il Sangiovese Street Festival con un occhio alla tradizione e uno alla contemporaneità. A inaugurare la manifestazione, sabato pomeriggio alle ore 19, sarà infatti la parata dei trattori d’epoca del Gruppo Amatori “Ruggine della Valconca”, mezzi che rimarranno esposti in via Garibaldi per tutta la durata della manifestazione. Lungo il ribattezzato Stradone dell’Uva Matura il pubblico potrà inoltre trovare l’Area Benessere a cura dell’Associazione Benessere Shiatsu Le Saline, con prove gratuite di Shiatsu, Riflessologia plantare e Tai Chi, e il Mercatino del Riuso e Vintage.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Cibo e Vino, potrebbe interessarti

I più visti

  • Una mostra alla scoperta dell'arte di Byro

    • Gratis
    • dal 29 ottobre 2020 al 31 gennaio 2021
    • duoMo hotel
  • La Fortezza di San Leo ospita la personale di Andrea da Montefeltro

    • Gratis
    • dal 12 settembre 2020 al 6 gennaio 2021
    • Fortezza di San Leo
  • La Madonna Diotallevi di Raffaello in mostra al Museo della Città

    • dal 16 ottobre 2020 al 10 gennaio 2021
    • Museo dela città
  • A Riccione parte il ciclo di conversazioni di "Arte e moda. Dialogo nel tempo"

    • Gratis
    • dal 25 ottobre al 29 novembre 2020
    • Palazzo del Turismo
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RiminiToday è in caricamento