Roberto Mercadini diventa un Orlando Furioso

A Santarcangelo giovedì 20 aprile Roberto Mercadini al Teatro Lavatoio racconterà “L’Orlando furioso”, alle 21. Prende avvio il ciclo di incontri “Le donne, i cavallier, l’arme, gli amori. L’Orlando Furioso di Ludovico Ariosto cinquecento anni dopo” promosso da biblioteca Baldini, Gruppo Amici Biblioteca Santarcangelo e Fondazione FoCus, che proseguirà giovedì 27 per poi concludersi sabato 29 aprile (ingresso libero fino a esaurimento posti). Sotto l’incanto di una favola meravigliosa, Ludovico Ariosto sta parlando anche di noi, del nostro tempo, in cui ognuno è impegnato nella frenetica ricerca di qualcosa che sfugge sempre e quando è conquistata svanisce, perché inutile e vana.

“L'Orlando furioso” ci parla della bellezza come consolatrice del mondo, dell’amore che è più potente delle guerre, delle divisioni razziali e religiose; dei princìpi cavallereschi che sono l’onore, la fede alla parola data, il rispetto degli altri, la difesa dei deboli: valori ugualmente presenti nei cavalieri cristiani e nei mori; ci parla delle donne, nelle frequenti invettive contro chi usa loro violenza ed esalta le loro straordinarie virtù in ogni ambito della vita familiare e sociale.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

  • Baci dal mondo un Flash mob ecumenico per il “Francesca day”

    • 8 marzo 2021
  • Quali sono le sfide del 21esimo secolo? Se ne parla in diretta streaming con 5 filosofi

    • Gratis
    • dal 15 gennaio al 12 marzo 2021
    • diretta streaming Biblioteca Misano
  • "Non chiamatelo raptus" vignette in mostra contro sessismo, violenza e discriminazione di genere

    • dal 5 al 15 marzo 2021
    • vetrine negozi centro storico e facebook
  • Al via Cattolica e le sue donne: lavoratrici del mare e pioniere del turismo

    • dal 6 al 27 marzo 2021
    • online
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    RiminiToday è in caricamento