Smiting Festival celebra gli "antieroi", da Bowie ai Manetti Bros

“Antieroi (just for one day)”, questo il tema della settima edizione dello Smiting Festival, evento di cultura non convenzionale, tra surreltà e ironia, in programma dall'8 al 17 aprile a Rimini. La kermesse "smitizza" canoni preordinati col sorriso e confronto multiculturale, per grandi e bambini. Chi ama Smiting ama il binomio “genio-sregolatezza”. Attorno al tema scelto per la edizione si svolge una rassegna di appuntamenti di arte e spettacolo.
“Don Chisciotte e Sancio Panza, Paco e Lollolove, David Bowie, Marte con Luna e Sole soni i nostri ospiti immateriali - affermano gli organizzatori - Manetti Bros, Ausonia e Mabel Morri, Andrea Chimenti e il quartetto d'archi I Nostri Tempi assieme a bravissimi musicisti di estrazione rock, Stefano Rossini, il gruppo teatrale di ‘The Gag is on the Table’, i nostri protagonisti in persona personalmente".

Il festival indaga la figura dell'antieroe, un tema ispirato dall'opera di David Bowie. Nella musica contemporanea, la proclamazione dell’eroe se pur non perfetto è infatti in "Heroes", brano musicale di David Bowie che dà il titolo al suo omonimo album del 1977. Si tratta di una delle composizioni più celebri di Bowie, scritta in un periodo dove il Duca Bianco era sprofondato in una tremenda crisi, fino a quando l'artista si trasferì a Berlino, e lì iniziò la sua risalita professionale e umana. Proprio a Berlino compone "Heroes", insieme a Brian Eno. "Heroes" è il grido disperato dell'ultimo romantico sulla terra: in un mondo ormai distrutto David cerca di implorare la sua ragazza a non andarsene e a non scegliere strade più semplici, perché come dice lui nella canzone: «We can be heroes, just for one day» (Possiamo essere eroi, solo per un giorno). Lo sfondo di "Heroes" è il Muro di Berlino ostacolo fra due amanti e simbolo della guerra fredda. "Smiting 2016 sarà una serie di appuntamenti in cui ci sentiremo un po' tutti protagonisti. Siamo tutti antieroi dentro quando c'è da contrastare avversità"

Si parte quindi venerdì 8 aprile, alle ore 21, in Cineteca Comunale, con i Manetti Bros (Marco Manetti e Antonio Manetti) per ritiro Premio Smiting, presentazione del festival, conversazioni col pubblico e visione del film “Song ‘e Napule”, film di Marco Manetti, Antonio Manetti con Alessandro Roja, Giampaolo Morelli, Serena Rossi, Paolo Sassanelli, Carlo Buccirosso. Ingresso euro 5. Sabato 9 aprile, alle 18,30,  all'Enoteca del Teatro in Via Ortaggi 12 appuntamento con Smiting Gulp: “Gli Antieroi - conversazione disegnata sugli antieroi del fumetto con Ausonia e Mabel Morri”. Due artisti in Italia tra le eccellenze non convenzionali del fumetto italiano. Ausonia, pseudonimo di Francesco Ciampi, pluripremiato artista dissacrante e Mabel Morri, autrice anche del primo caso di iconografia a fumetti in una chiesa. Assieme creeranno una vera opera fumettistica a quattro mani durante la loro conversazione. Ingresso libero con prenotazione. Domenica 10 aprile, alle 21, al Circolo Milleluci, in Via Isotta degl'Atti 8, Smiting Soirée: “Come chiameremo la Serata?”. La serata Smiting, il talk show tra presentazioni, cortometraggi, esiti dei concorsi Smiting e ospiti. A cura di Stefano Rossini. Ingresso con tessera soci AICS (possibilità di tesserarsi in loco).

Venerdì 15 e sabato 16 aprile, alle 21, al Cinema Teatro Tiberio spazio a Smiting Teatro: “The Gag is on the Table”, due repliche per il progetto scritto e diretto da Alessandro Ciacci e con lui sul palco Roberto Antonellini, Sara Galli, Matteo Munaretto, Stefano Rossini e Viktoria Vandelli. Spettacolo teatrale comico composto da sketch in successione all'insegna del divertimento più sfrenato, comicità nonsense e surreale. Gli attori sul palcoscenico daranno vita a situazioni grottesche ed esilaranti. A partire dai 16 anni. Ingresso euro 12. 

Domenica 17 aprile, dalle ore 19, al Teatro Novelli sipario su Smiting Black-out: concerto “David-Bowie Strasse - Andrea Chimenti interpreta David Bowie”, con Andrea Chimenti, voce e chitarra acustica, I Nostri Tempi quartetto orchestra da camera, Francesco Chimenti e Davide Andreoni (Sycamore Age) pianoforte, violoncello elettrico, chitarre, Marco Fanciullini percussioni. Dalle 19 incontri, presentazioni, apericena attorno all'impronta creativa di David Bowie.
Alle 20.45 il concerto “David-Bowie-Strasse” sarà emozione pura. Questo concerto nasce grazie al NEM tra Firenze e Prato nel 2015. Nell'appuntamento Smiting Blackout, il progetto è stato ripreso ridefinendolo e completandolo in modo speciale per Rimini. Ingresso da euro 15 a euro 20.
Info prevendite: tel. 329 0909716
 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

  • Festival del Mondo Antico torna con conferenze, mostre e spettacoli

    • fino a domani
    • dal 14 al 21 ottobre 2020
    • vedi programma

I più visti

  • A bordo del treno a vapore per fare tappa alla sagra delle castagne di Marradi

    • 25 ottobre 2020
  • Il mondo dell'arte entra in hotel: in mostra da Warhol a Schifano

    • Gratis
    • dal 22 ottobre 2019 al 25 ottobre 2020
    • Admiral Art Hotel
  • Il Tartufo bianco è protagonista a Sant'Agata Feltria ogni domenica di ottobre

    • Gratis
    • dal 4 al 25 ottobre 2020
  • Parole controtempo, Vito Mancuso parla di Virtù

    • dal 9 ottobre al 20 novembre 2020
    • Cinema Teatro Astra di Misano
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    RiminiToday è in caricamento