"Occupazioni insolite" in scena al Villa

Villa spazio aperto, il progetto 2016/2017 che Città Teatro dedica alla formazione teatrale per adulti e ragazzi, sia avvia alla conclusione: il primo dei due saggi-spettacolo in programma (replica unica, domenica 30 Aprile ore 21 presso il teatro Villa) è una vera rarità: stiamo parlando di Occupazioni Insolite, capitolo del libro I racconti di Cronopios e di Famas di Julio Cortàzar.

“Siamo una famiglia insolita. In questo paese, dove si fanno le cose per dovere o per vanagloria, a noi piacciono le libere occupazioni, i lavori perché si, i simulacri che non servono a niente”. Un inizio folgorante che dà il via ad una serie di improbabili avventure di una stravagante famiglia, come la costruzione di un patibolo per puro diletto o il bizzarro comportamento nell’ufficio postale. E, ancora, troveremo interessante vedere fino a che punto si spinge il protagonista di Perdita e recupero del capello «per combattere il pragmatismo e l’orribile tendenza al conseguimento di fini utili..».

Nemico dell’ordine o, se vogliamo, vero e proprio sovversivo. Questo è il ritratto che emerge di Cortàzar, scrittore argentino di cui Neruda diceva: «Chiunque non legga Cortázar è condannato». Nato a Bruxelles e vissuto fra la Francia e il sud America, Cortazar è considerato fra gli inventori, insieme a Borges, della letteratura fantastica. Il suo modo di leggere la società, pieno di humor irresistibile e al contempo amaro, diventa ottimo spunto di lavoro nonostante l’adattamento teatrale dei suoi testi letterari sia tutt’altro che facile. Non ne esistono infatti precedenti adattamenti italiani. Il saggio/spettacolo, adatto a un pubblico sia di adulti che di bambini, è frutto del laboratorio partito nell’autunno 2016 e incentrato su diverse tecniche e stili teatrali. I tre docenti (Francesca Airaudo, Mirco Gennari, Giorgia Penzo e la collaborazione di Paul Mochrie per i costumi di scena), hanno lavorato sulle tecniche vocali, della maschera, del clown, per poi guidare gli allievi verso la messa in scena del testo coinvolgendoli creativamente nella realizzazione di attrezzeria e costumi.

Domenica 30 aprile ore 21 "Le occupazioni insolite della famiglia Humboldt", saggio-spettacolo tratto da “I racconti di Cronopios e di Famas” di Julio Cortazar con gli allievi del Laboratorio Teatrale di Teatro comico: Fabiana Bugli, Giuliana Contini, Emanuele Crispo, Francesco Geri, Antonella Gironi, Loretta Marini, Carolina Nasti, Margherita Perazzini, Norma Purpo, Ilaria Rossetti, Sara Valenti, Barbara Valentini, Marianna Vitale a cura di Francesca Airaudo, Mirco Gennari e Giorgia Penzo con la collaborazione di Paul Mochrie

Informazioni e prenotazioni tel 391.3360676.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Mentre vivevo, torna la rassegna teatrale tra burattini e film d'animazione

    • dal 11 ottobre al 8 dicembre 2020
    • Sala Teatro del Centro Sociale Poggio Torriana
  • Teatro Pazzini, riparte la stagione tra comicità, musica e prosa

    • dal 7 novembre al 19 dicembre 2020
    • Teatro Pazzini

I più visti

  • Una mostra alla scoperta dell'arte di Byro

    • Gratis
    • dal 29 ottobre 2020 al 31 gennaio 2021
    • duoMo hotel
  • La Fortezza di San Leo ospita la personale di Andrea da Montefeltro

    • Gratis
    • dal 12 settembre 2020 al 6 gennaio 2021
    • Fortezza di San Leo
  • La Madonna Diotallevi di Raffaello in mostra al Museo della Città

    • dal 16 ottobre 2020 al 10 gennaio 2021
    • Museo dela città
  • Biblioterapia, torna l'appuntamento coi libri che "curano"

    • dal 24 ottobre al 19 dicembre 2020
    • Biblioteca Gambalunga
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RiminiToday è in caricamento