Nuove aperture serali straordinarie per il Museo di Saludecio

Una nuova data si aggiunge alle già previste aperture straordinarie del Museo di Saludecio e del Beato Amato: dopo l'affluenza di pubblico registrata sabato 21 luglio, il Museo sarà aperto in notturna sabato 4 agosto, domenica 5 agosto e sabato 1 settembre dalle 21.00 alle 23.00 (con ultimo ingresso alle 22.30).
Oltre a poter visitare il prezioso compendio di arte e fede - dedicato a Santo Amato Ronconi da Saludecio - all'interno del ciclo espositivo "Confronti d'Arte", sono temporaneamente ospitate nelle sale del Museo la xilografia "Sacra Famiglia con le tre lepri" di Albrecht Dürer e la tela raffigurante "San Giuseppe con Gesù Bambino" copia da Battistello Caracciolo, che ha ottenuto il meritorio riconoscimento per le iniziative dell'Anno Europeo del Patrimonio Culturale 2018.
Il Museo di Saludecio e del Beato Amato è aperto la domenica con l'orario estivo dalle 17.00 alle 19.00.
 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • Una mostra alla scoperta dell'arte di Byro

    • Gratis
    • dal 29 ottobre 2020 al 31 gennaio 2021
    • duoMo hotel
  • La Fortezza di San Leo ospita la personale di Andrea da Montefeltro

    • Gratis
    • dal 12 settembre 2020 al 6 gennaio 2021
    • Fortezza di San Leo
  • La Madonna Diotallevi di Raffaello in mostra al Museo della Città

    • dal 16 ottobre 2020 al 10 gennaio 2021
    • Museo dela città

I più visti

  • Una mostra alla scoperta dell'arte di Byro

    • Gratis
    • dal 29 ottobre 2020 al 31 gennaio 2021
    • duoMo hotel
  • La Fortezza di San Leo ospita la personale di Andrea da Montefeltro

    • Gratis
    • dal 12 settembre 2020 al 6 gennaio 2021
    • Fortezza di San Leo
  • La Madonna Diotallevi di Raffaello in mostra al Museo della Città

    • dal 16 ottobre 2020 al 10 gennaio 2021
    • Museo dela città
  • Biblioterapia, torna l'appuntamento coi libri che "curano"

    • dal 24 ottobre al 19 dicembre 2020
    • Biblioteca Gambalunga
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RiminiToday è in caricamento