Venerdì, 19 Luglio 2024
Politica Santarcangelo di Romagna

Santarcangelo, "Adesso scelgo io!": 20mila euro per il bilancio partecipato

Per il vicesindaco e assessore al Bilancio Emanuele Zangoli, il bilancio partecipato rappresenta uno strumento utile ed innovativo per questa Amministrazione al fine di rafforzare il coinvolgimento della città sulle scelte da compiere

Da quest’anno tutti i cittadini di Santarcangelo possono partecipare concretamente alla redazione del bilancio del Comune attraverso lo strumento del bilancio partecipato, istituito lo scorso 30 novembre dal Consiglio comunale con l’approvazione del regolamento dedicato. Il processo partecipativo, per il quale l’amministrazione comunale ha messo a disposizione 20mila euro, sarà presentato alla città venerdì 15 aprile con un incontro pubblico alle 18 in biblioteca.

Come verrà spiegato durante la serata di apertura, il bilancio partecipato è un’occasione importante di scambio reciproco fra cittadinanza e pubblica amministrazione, con la possibilità per i cittadini di incidere sulle decisioni istituzionali scegliendo come destinare una parte del bilancio di previsione del Comune, mentre l’Amministrazione comunale potrà comunicare in modo ancor più trasparente ai cittadini le proprie scelte di governo del territorio.

In dettaglio, potrà presentare una proposta chiunque risieda a Santarcangelo e abbia compiuto sedici anni, oltre a enti, associazioni e imprese che abbiano sede legale nel comune. Le proposte presentate potranno essere relative a cinque aree tematiche: lavori pubblici, mobilità e viabilità; spazi e aree verdi; attività socio-culturali e sportive; politiche sociali, educative e giovanili; sviluppo socio-economico nelle aree del turismo, dell’agricoltura, dell’artigianato, dell’ambiente e del commercio. 

Oltre a presentare un progetto per ogni area di intervento, ogni cittadino potrà suggerire delle proposte finalizzate a razionalizzare la spesa pubblica e che non comportino un impegno finanziario da parte del Comune: le proposte dovranno essere presentate utilizzando la scheda di partecipazione dedicata, scaricabile dal sito internet del Comune e che sarà distribuita anche nel corso dell'incontro pubblico di presentazione. La scheda potrà poi essere consegnata all'ufficio Protocollo (lunedì-sabato ore 9-13, piano terra lato scala A), oppure inviata per posta raccomandata con ricevuta di ritorno o con posta elettronica certificata all’indirizzo pec@pec.comune.santarcangelo.rn.it. Il periodo dedicato alla raccolta delle proposte durerà dal 16 aprile al 31 maggio.

I progetti sottoposti all’amministrazione comunale saranno quindi valutati – nel corso del mese di giugno – in base a: chiarezza del progetto e degli obiettivi che si prefigge di raggiungere; fattibilità tecnica, economica e giuridica; compatibilità rispetto agli atti già approvati dal Comune; stima dei costi e dei tempi di realizzazione; perseguimento dell'interesse generale; innovazione e compatibilità con le risorse finanziarie disponibili. A valutare le proposte saranno una serie di appositi tavoli tecnici composti dal personale degli uffici comunali, dai funzionari competenti, dal sindaco e dagli assessori, nonché dall’unità di progetto. Tutte le proposte che avranno soddisfatto i criteri sopra indicati saranno ammesse al voto e presentate durante un incontro pubblico in programma il 30 giugno, oltre ad essere pubblicate sul sito internet del Comune.

L’ultima fase del processo partecipativo, ovvero il voto sulle proposte, si svolgerà nella prima metà di luglio. Tutte le persone residenti a Santarcangelo che abbiano compiuto 16 anni potranno votare presentandosi all’Urp con un documento ‘'identità valido negli orari che saranno stabiliti dalla Giunta comunale. Ogni persona potrà votare una sola tra le proposte e quelle che otterranno il maggior numero di consensi saranno finanziate fino all’esaurimento dell’importo stanziato.

Per il vicesindaco e assessore al Bilancio Emanuele Zangoli, il bilancio partecipato rappresenta uno strumento utile ed innovativo per questa Amministrazione al fine di rafforzare il coinvolgimento della città sulle scelte da compiere. “L’obiettivo – dichiara il vice sindaco –  è quello di incrementare la partecipazione pubblica che rappresenta una delle direttrici su cui si muove questa Amministrazione fin dal suo insediamento”. “C’è grande attesa – conclude Zangoli – sui progetti che potranno pervenire al vaglio del Comune. Il mio e l’auspicio di tutta la Giunta è dunque quello che la città possa rispondere presentando numerosi progetti tra i quali lasciare che la cittadinanza decida quello o quelli su cui procedere”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Santarcangelo, "Adesso scelgo io!": 20mila euro per il bilancio partecipato
RiminiToday è in caricamento