rotate-mobile
Lunedì, 3 Ottobre 2022
Politica

Nuova sede dell’Agenzia delle Dogane a Palazzo Lettimi, Renzi (FdI): "Scelta inappropriata"

Il consigliere di Fratelli d'Italia chiede "La restituzione di Palazzo Lettimi al suo prestigio architettonico, e la valorizzazione contestuale dei resti del preesistente Antico Teatro Romano"

"L’insediamento della sede dell’Agenzia delle Dogane è compatibile nel Palazzo Lettimi e nel Centro Storico?", se lo chiede il capogruppo di Fratelli d’Italia nel Consiglio comunale di Rimini, Gioenzo Renzi, ripercorrendo la storia del palazzo rinascimentale risalente al 1508, donato al Comune di Rimini dal Conte Giovanni Lettimi. "Dopo essere stato distrutto dai bombardamenti anglo-americani del 28-29-30 Dicembre 1943, Palazzo Lettimi è stato trattato come un rudere da   eliminare, con le successive spogliazioni e demolizioni, assecondando lo stato di degrado e incuria nel cuore della città. Poi - continua Renzi - ci sono stati i progetti di ricostruzione, mancati o incompatibili, con il restauro e l’utilizzo del Palazzo". Nel 2000 si era ipotizzata la ricostruzione del Palazzo Lettimi per istituirvi la sede di rappresentanza e presidenza dell’Università di Rimini, "ipotesi poi incomprensibilmente accantonata". 

"Ora, apprendiamo dalla stampa, di un accordo del Comune con l’Agenzia delle Dogane di Rimini, per la ricostruzione di Palazzo Lettimi, da destinare a nuova Sede dell’Agenzia delle Dogane di Rimini - dichiara il consigliere FdI - E’ un decennio che in Consiglio Comunale chiedo la ricostruzione filologica del Palazzo Lettimi dimenticato: con il recupero del piano nobile, della fastosa sala di rappresentanza per i concerti e del grandioso soffitto di otto metri per quindici (affrescato da Marco Marchetti nel 1570 con scene delle imprese di Scipione l’Africano). Sollecito, ancor oggi, la restituzione di Palazzo Lettimi al suo prestigio architettonico, e la valorizzazione contestuale dei resti del preesistente Antico Teatro Romano".

Inoltre Renzi esprime "perplessità sulla destinazione della Sede dell’Agenzia delle Dogane di Rimini, poco compatibile con la storia del Palazzo Lettimi, che secondo la volontà di Giovanni Lettimi, insigne pianista, doveva diventare la sede delle Scuole Musicali del nostro Comune. Considerato che l’attuale Istituto Superiore di studi musicali Giovanni Lettimi, è stato trasferito definitivamente nel palazzo degli Agostiniani; la destinazione che riteniamo più coerente e compatibile con la storia di Palazzo Lettimi sarebbe quella di insediarvi la Sede di rappresentanza e Presidenza dell’Università, con spazi per le attività culturali pubbliche".

Il consigliere di Fratelli d’Italia ricorda "che il precedente trasferimento dell’Agenzia delle Dogane, da Via Destra del Porto, al Centro Agroalimentare, era finalizzata a eliminare/ridurre, l’impatto sulle strade di autoarticolati/TIR. Sinceramente ubicare la Sede dell’Agenzia delle Dogane, nel Palazzo Lettimi, nel cuore del Centro Storico, in una zona ZTL, appare poco compatibile e ritengo anche poco sostenibile - conclude Renzi - in quanto andrebbe ad appesantire, la già compromessa, mobilità locale e l’accessibilità al Centro Storico".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova sede dell’Agenzia delle Dogane a Palazzo Lettimi, Renzi (FdI): "Scelta inappropriata"

RiminiToday è in caricamento