Attualità

"Il Ponte di Tiberio e l'Arco d'Augusto diventino patrimonio Unesco", avanti con la petizione

Il gruppo di cittadini promotori dell'appello ha già raccolto in pochi giorni 800 firme. La petizione prosegue online

Sono già oltre 800 le firme per la petizione online lanciata da un gruppo di cittadini, sotto il nome di “Rimini capitale” al fine di chiedere che il Ponte di Tiberio e l'Arco d'Augusto rientrino tra i beni protetti dall'Unesco. Un numero di firme raccolte nel giro di pochi giorni. La richiesta è rivolta al Comune di Rimini, al Ministro per i Beni e le attività culturali Franceschini e all’Organizzazione delle Nazioni Unite affinché facciano richiesta all'Unesco. La raccolta è sul sito change.org: www.change.org/p/inclusione-del-ponte-di-tiberio-e-dell-arco-di-augusto-nei-patrimoni-protetti-dall-unesco

"Il ponte con i suoi ormai 2000 anni, seppur non così conosciuto, fa parte del nostro territorio e della nostra cultura nazionale e pertanto va difeso - spiegano i promotori dell'iniziativa - Anche l’arco di Augusto ha un suo impatto culturale, infatti esso è forse il simbolo di Rimini, stampato su cartoline e calendari essendo anch’esso un bene materiale da difendere per poterlo ammirare come lascito di una popolazione antica. Infatti, è anche l’arco di trionfo più antico mai preservato, e insieme al centro storico rende Rimini anche una città di mete turistiche da tutto il mondo. Per queste ragioni chiediamo che l’arco di Augusto di Rimini e il Ponte di Tiberio diventino patrimoni Unesco"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il Ponte di Tiberio e l'Arco d'Augusto diventino patrimonio Unesco", avanti con la petizione

RiminiToday è in caricamento