Lo stilista romagnolo Serafini lancia la nuova collezione e per lui sfila una stella della moda

Il designer misanese mixa fiori, frange, poesia e romanticismo. Sulla passerella Maty Fall Diba, la modella italo senegalese che ha conquistato Vogue

Abiti che evocano forza e romantiscimo. Poesia e ricerca sono alla base dei capi di Philosophy, creati per il prossmo autunno inverno dallo stilista misanese Lorenzo Serafini. A indossarli in passerella giovanissime modelle, fra cui l'astro nascente Maty Fall Diba, la 18enne italo senegalese che ha appena conquistato la copertina di Vogue Italia come la nuova "Italian Beauty" e domenica sera si è fatta conoscere al grande pubblico nella sua eleganza e raffinata semplicità ospite del programma Che tempo che fa.

Sulle note di Patty Pravo, Amanda Lear e Patrick Juvet Serafini fa sfilare le sue donne ideale e il suo concetto di moda. "Ho riflettuto molto sul valore che diamo agli abiti oggi, su ciò che vuole dire custodirli, riutilizzarli, tramandarli e amarli - spiega il designer - Ho preso i capi della collezione e ho iniziato a lavarli, tingerli, decolorarli poi li ho abbelliti di frange, diamanti e fiori per renderli speciali e dare loro unicità in un processo che ha richiesto molto tempo e dedizione accurata. Ho immaginato chi indosserà questi abiti e come li interpreterà, sperando che possano essere custoditi e amati. Ho tenuto sempre la poesia alla base di questo mio lavoro perché penso sia un’attitudine dalla quale non mi separerei mai".

La collezione Philosophy di Lorenzo Serafini Autunno/Inverno 2020 prende vita tra i contrasti delle donne e indaga la loro voglia di saper giocare con gli abiti dando loro un carattere attraverso innumerevoli lavorazioni per renderli in grado di custodire il passato e il presente di chi li indossa. Una collaborazione con Liberty ha permesso di trasformare gli storici tessuti a fiori in una versione completamente inedita e personale, andando a rielaborare i capi con giochi di colore, texture inaspettate e bagliori di luce. Questa stagione si è aggiunto uno strato fatto di morbide coperte di lana trasformate in maxi cappotti e cappe.

Per lo show Serafini ha puntato sulle sale del cinquecentesco Palazzo Spinola, sede della Società del Giardino, circolo apolitico tra i più antichi del mondo fondato nel 1783 da un gruppo di cittadini della borghesia meneghina e ancora oggi punto di riferimento sociale e intellettuale della città. Il circolo aveva intenti di svago e ricreazione, assumendo poi nel tempo una sempre maggiore connotazione culturale e istituzionale. Le sale della Società del Giardino hanno ospitato molti protagonisti della storia italiana ed internazionale: re, imperatori, primi ministri, statisti, cardinali, premi Nobel, uomini di scienza, d’arte e di cultura tra cui Stendhal, Balzac, Radetzky e Liszt. L’incantevole Sala d’Oro, progettata da Gerolamo Arganini e decorata da Giacomo Tazzini, è il salone principale teatro della sfilata. Un infinito tatami bianco, colore simbolo della linea, ricopre il pavimento sul quale poggiano le preziose sedute originali del circolo. Le pareti sono un tripudio di stucchi dorati, bassorilievi e marmi; nel soffitto a cassettoni risplendono quattro lampadari inglesi scampati ai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale che non hanno invece risparmiato la sala, devastata e poi ricostruita com'era. Le altre stanze "palcoscenico" sono la Galleria, la Sala Specchi e la Sala Giardino affacciata su uno dei cortili segreti più affascinanti della città e dal quale si intravvede la storica Sala d’Armi del circolo, fra le più antiche scuole di scherma d’Italia. Le diverse sale rappresentano le sfaccettature della donna Philosophy di questa collezione capace di mixare romanticismo, opulenza e forza.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Partorisce in spiaggia, "Non sapevo di essere incinta". Il piccolo in terapia intensiva

  • Assembramenti fuori controllo, scatta la chiusura della Villa delle Rose

  • "Trappola" per motociclisti, una ragazza in ospedale. Preoccupazione a Santarcangelo

  • Gli albergatori di Riccione vedono un futuro nero: per la fine di agosto prevedono forti cali

  • Tremendo schianto frontale, centauro carambola sull'asfalto

  • Schianto sull'Adriatica, auto contro due Harley: ci sono feriti, grave una donna - FOTO

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento