Cronaca Riccione

Attilio Cenni cala il poker. "Siamo in corsa con quattro liste. Sogno di essere sindaco come mio papà"

Al momento la sua candidatura è appoggiata da quattro liste, per un’ottantina di persone pronte a correre per la carica di consigliere

Attilio Cenni vuole seguire le orme di suo papà. Biagio Cenni, negli Anni 70, fu per dieci anni primo cittadino della Perla Verde. Ora Attilio, 73 anni, impegnato come imprenditore nel turismo, ci crede. E’ convinto alle prossime elezioni di poter sbaragliare la concorrenza e “attorno alla mia figura continuo a riscontrare grande interesse”. Tant’è che al momento la sua candidatura è appoggiata da quattro liste, per un’ottantina di persone pronte a correre per la carica di consigliere.“Al momento siamo a quattro liste, ma non è da escludere che possiamo crescere ancora”.

Cenni ribadisce di essere al lavoro per costruire un progetto “completamente civico”. E sottolinea che “Voler bene a Riccione è il mio unico partito”. Ogni lista in suo supporto ha un responsabile. Ci sarà la lista “Buon Senso Riccione” che raccoglie imprenditori e operatori economici. Poi ci sarà “Noi a Riccione”, che sarà composta da 16 etnie di lavoratori. E ancora: “Chiamiamo Riccione”, composta da imprenditori che arrivati da fuori sono diventati grandi a Riccione e infine “Quelli della Notte”, una lista dedicata a tutti coloro che sono impegnati con il loro lavoro nella notte.

Il programma? “E’ ciò che desiderano i riccionesi – spiega Cenni -, a partire da sistemare viale Ceccarini, una riqualificazione del Marano e anche del Porto. Poi c’è la partita della parte sud. Si tratta di un progetto che parte da lontano, abbiamo iniziato a muoverci nel 2019 e non saremo contro nessuno. Ci muoviamo nell’interesse di fare qualcosa di nuovo per la nostra Riccione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attilio Cenni cala il poker. "Siamo in corsa con quattro liste. Sogno di essere sindaco come mio papà"
RiminiToday è in caricamento