rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Cronaca Misano Adriatico

Sicurezza sulle strade, incontro con gli studenti alla presenza del pilota Emiliano Ercolani

Al termine dell’incontro l’Associazione Motociclisti Incolumi ha donato a ogni studente il paraschiena Alpinestars, uno strumento salvavita fondamentale in caso di caduta

Diffondere la cultura della prevenzione tra gli oltre 150 studenti in età di patentino dell’Istituto Comprensivo Statale Misano Adriatico per prepararli ad affrontare in sicurezza i pericoli della strada e prevenire gli incidenti, e a proteggersi indossando il casco integrale e il paraschiena per limitare i danni di una possibile caduta. Sono stati i temi dell’incontro “La sicurezza sulle strade e delle strade”, presentato dalla giornalista Giovanna Guiso, e svoltosi lo scorso 16 settembre al teatro Astra, alla presenza del sindaco Fabrizio Piccioni, dell’assessore alla Polizia Locale e Viabilità Filippo Valentini, dell’assessore alla Cultura Manuela Tonini, della dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo Statale Misano Adriatico Stefania Menichella e dalla docente e referente settore Agio e Disagio dello stesso istituto Licia Pari.

I relatori invitati a partecipare dagli organizzatori dell’iniziativa, l’Associazione Motociclisti Incolumi Onlus (Ami) e il Moto Club Fmi Misano Adriatico, sono tutti motociclisti esperti: il presidente dell’associazione Motociclisti Incolumi e medico traumatologo Marco Guidarini ha illustrato le cause di incidenti attribuibili all’errore umano, ai comportamenti di guida sbagliati, all’errata progettazione e scarsa manutenzione delle strade, le conseguenze sulla salute in caso di incidente, l’importanza di avere la riserva di sicurezza sulla strada e nella vita quotidiana; il responsabile commerciale di Airoh Italia Valerio Boeri che ha illustrato l’utilizzo corretto del casco e l’importanza di preferire quello integrale per proteggere anche il volto e il sorriso; il responsabile della comunicazione di Alpinestars Gordon Casteller ha parlato di come proteggersi quando si è in sella a un veicolo a due ruote, ha mostrato il funzionamento dell’airbag per motociclisti e ha spiegato la dinamica del terribile incidente sul circuito di Barcellona che ha coinvolto il pilota motociclistico campione del mondo “Pecco” Bagnaia e di come l’airbag gli abbia salvato la vita; l’ingegnere e vice presidente Cobo Group e board member Gruppo Rotariano nazionale Opinione Cultura Sicurezza Stradale Carlo Linetti ha illustrato la tecnologia da applicare alla moto per aumentare la sicurezza di guida, disponibile anche per scooter e ciclomotori; l’avvocato e vice presidente del Moto Club Misano Adriatico Diego Pensalfini ha spiegato la normativa vigente e le prospettive di riforma del Codice della strada sulle due ruote; il presidente del Moto Club Fmi Misano Adriatico Duilio Damiani ha parlato dell’attività di formazione e sostegno ai giovani piloti e ha citato il nome degli assi del motociclismo nazionale che sono stati aiutati dal Moto Club nella loro carriera agonistica; gli istruttori della scuola di pilotaggio Ami Riding School Lorenzo Mendogni e Fabio Luminoso hanno spiegato come guidare consapevolmente il veicolo a due ruote motorizzate, la differenza di posizione di guida e di frenata tra un monopattino, una bici elettrica, uno scooter e una moto. Alcuni studenti hanno provato sui veicoli che la concessionaria Amati di Misano Adriatico ha esposto in teatro come si impugna il manubrio per mantenere il controllo del veicolo e come funziona l’airbag per motociclisti quando si cade dalla moto. Al termine dell’incontro l’Associazione Motociclisti Incolumi ha donato a ogni studente il paraschiena Alpinestars, uno strumento salvavita fondamentale in caso di caduta dal veicolo e durante la pratica di sport come la mountainbike, il ciclismo, lo sci e l’equitazione. Un regalo che è stato resto possibile grazie al contributo di Alpinestars, da sessant’anni protagonista con il proprio abbigliamento protettivo sulle piste e sulle strade di tutto il mondo.

Una mattina densa di emozioni grazie anche alla partecipazione di Emiliano Ercolani, il pilota diciottenne laureatosi per il secondo anno consecutivo campione europeo nella Yamaha R3 Blu Cru European Cup, il campionato monomarca giovanile del Mondiale Superbike. Accolto dagli studenti con molto entusiasmo, Emiliano è intervenuto parlando della propria esperienza in pista e sulla strada, ha raccomandato di evitare i comportamenti a rischio come le impennate e ha invitato gli studenti a rispettare le regole del Codice della strada.

Il sindaco e gli assessori del Comune di Misano Adriatico hanno ascoltato tutti gli interventi a testimonianza dell’interesse istituzionale nei riguardi di questa iniziativa che si è svolta con il patrocinio della Regione Emilia Romagna, dalla Provincia di Rimini e del Comune di Misano Adriatico, e con il sostegno di Alpinestars, Pasta Toscana e Airoh.

"La riserva di sicurezza è il paracadute di emergenza per un paracadutista, il casco e il paraschiena per il motociclista, l’airbag e la cintura per chi viaggia in auto; è l’uscita di sicurezza nei cinema e nelle discoteche affollate, è la rete di defibrillatori semi automatici con persone addestrate a utilizzarli in caso di emergenza negli ambienti a rischio più elevato. La riserva di sicurezza è un concetto basilare e universale e va insegnato ai più giovani affinché lo applichino nella vita» ha asserito Marco Guidarini, presidente Ami e medico traumatologo. "In particolare, il paraschiena è uno strumento ‘magico’ che centuplica il proprio valore di acquisto nel momento in cui si cade dal veicolo perché protegge la colonna vertebrale, il punto più delicato del corpo umano".

"La nostra attività di formazione dei giovani piloti implica l’insegnamento di quei concetti di sicurezza e protezione utili in pista e fondamentali sulla strada, acquisiti in decenni di esperienza agonistica» ha affermato Duilio Damiani, presidente Mc Misano Adriatico. «Invitiamo i più giovani, anche quelli che non hanno velleità agonistiche, a frequentare la nostra scuola di motociclismo per imparare a guidare in sicurezza".

"É auspicabile che quest’iniziativa dedicata ai più giovani sia replicata nel maggior numero di scuole come strumento di diffusione di cultura della prevenzione» ha affermato l’assessore Manuela Tonini. «Insegnare ai più giovani a comportarsi in modo adeguato alla guida nel rispetto delle regole è un tema importantissimo".

"Il Comune di Misano Adriatico ha a cuore la sicurezza dei propri cittadini, soprattutto dei più giovani» ha dichiarato l’assessore Filippo Valentini. «Ben vengano quindi queste iniziative che insegnano il corretto approccio ai veicoli motorizzati e a individuare i pericoli della strada, anche quelli che derivano dai comportamenti di guida sbagliati che non rispettano il Codice della strada e mettono a rischio l’altrui incolumità".

"Attività di questo genere per la sicurezza sulle strade sono estremamente importanti soprattutto se rivolte ai ragazzi prossimi alla patente” ha dichiarato il sindaco Fabrizio Piccioni. «Ringrazio i soggetti promotori per l'impegno profuso e i nostri studenti per l'interesse e l'attenta partecipazione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza sulle strade, incontro con gli studenti alla presenza del pilota Emiliano Ercolani

RiminiToday è in caricamento