rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Cronaca

Taglia l'eroina con lo zucchero a velo, rischia di morire nella stanza di un hotel

Soccorsa dal personale del 118, una turista 35enne è stata quindi trasportata d'urgenza al pronto soccorso dell'Infermi di Rimini

Ha rischiato di morire per essersi iniettata una dose di eroina tagliata con lo zucchero a velo una turista 35enne salvata in extremis dal 118 nel pomeriggio di lunedì. La ragazza era in vacanza a Rimini col fidanzato, un 31enne, e alloggiavano in un hotel di viale Gubbio. La ragazza ha assunto lo stupefacente intorno alle 16.30 e, una volta uscita dal bagno della camera, ha iniziato a sentirsi male accusando delle difficoltà respiratorie. E' stato il compagno che, spaventato, ha chiesto aiuto al 118. I sanitari si sono precipitati nella struttura ricettiva e, i primi soccorsi, hanno permesso alla 35enne di riprendersi. E' stata la stessa ragazza ad ammettere di aver fatto uso di stupefacenti ed è stata quindi trasportata d'urgenza al pronto soccorso mentre, nel frattempo, è stata allertata la Polizia di Stato. Dai primi accertamenti è emerso che le giovane aveva tagliato l'eroina con lo zucchero a velo mentre gli agenti della Volante, intervenuti nell'albergo, hanno rinvenuto una bustina con della polvere bianca rivelatasi poi essere il dolcificante. La 35enne non sarebbe in pericolo di vita e, al momento, non sarebbero stati ravvisati reati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Taglia l'eroina con lo zucchero a velo, rischia di morire nella stanza di un hotel

RiminiToday è in caricamento